Mediterre in onore delle biodiversità

Nel corso del convegno previsto per stamattina verrà firmato un protocollo di intesa nazionale per la conservazione delle tartarughe marine

Si apre oggi a Mediterre 2010 il primo tavolo di confronto nazionale sulla biodiversità con un convegno dal titolo “2010 Anno Internazionale della Biodiversità: Ora è il tempo di agire”. L’inizio dell’incontro è previsto alle ore 9.30 presso l’auditorium dell’Archivio di Stato, in via Pietro Oreste 45 a Bari. Le relazioni introduttive saranno a cura di David Ainsworth, segretario della Convenzione Mondiale Biodiversità, CBD, Juan Marco Alvarez, capo del Programma Business & Biodiversity dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura IUCN e Gianfranco Bologna, direttore scientifico WWF Italia. Parteciperanno, tra gli altri, Aldo Cosentino, direttore generale della Direzione Protezione Natura del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Giampiero Sammuri, presidente Federparchi – Europarc Italia, Giuliano Tallone, presidente LIPU e Sebastian Winkler, attualmente capo Segretariato di Countdown 2010, un progetto che per la prima volta riunisce a livello globale governi, autorità politiche, organizzazioni ambientaliste e non e settore privato, insieme per un unico e fondamentale obiettivo: tutelare la biodiversità. Dopo le battute conclusive affidate a Onofrio Introna, assessore all’Ecologia della Regione Puglia, sarà firmato il protocollo di intesa “Piano d’azione Nazionale per la conservazione delle tartarughe marine”.

Leave a Comment