Depuratore. Barba chiede un intervento di Gabellone

“Una decisione frettolosa e poco condivisa. Così Vincenzo Barba commenta la decisione della Provincia di autorizzare l’attività del depuratore di Casarano

Riportiamo l'intervento di Vincenzo Barba, deputato del PdL, a proposito dell'attivazione del depuratore di Casarano da parte della Provincia di Lecce. Barba chiede a Gabellone di rivedere la decisione presa. Ecco che cosa scrive: Facendo appello a tutte le sue grandi e riconosciute doti di comprensione della complessità, invitiamo il Presidente Gabellone a far ritirare immediatamente il provvedimento che consente al depuratore di Casarano di sversare i reflui nel canale dei Samari. Non è giusto che la città di Gallipoli e le sue attività turistico alberghiere – fiore all’occhiello dell’accoglienza e della ricettività pugliesi e salentine – paghino un prezzo così elevato. Mi permetto di aggiungere che certe decisioni devono essere maggiormente condivise con il territorio e con le sue realtà rappresentative, poiché, come è giusto che sia, i nostri cittadini chiedono conto delle scelte che riguardano loro ai parlamentari del luogo, al sindaco, agli assessori ed ai consiglieri comunali. Obiettivamente siamo tutti in difficoltà nel giustificare una decisione che mi pare quantomeno frettolosa e poco condivisa. Tutti sanno che le acque reflue, convogliate nel Canale dei Samari, giungono nel nostro mare, nel mare dei Salentini. Mi chiedo: alla luce di queste notizie, con quale serenità e soprattutto con quale ritorno (visto il sicuro divieto di balneazione che ne conseguirà), i nostri operatori turistici possono presentarsi agli importanti appuntamenti fieristici di promozione del territorio che sono alle porte? Ho avuto modo, in varie occasioni, dinanzi alle disattenzioni dei precedenti governi provinciali, in perfetta sintonia con i provvedimenti adottati – a suo tempo – in qualità di sindaco della mia città, di definire il mare di Gallipoli come un “patrimonio dell’umanità” da valorizzare e non da offendere. In più occasioni ho rivolto da parlamentare della Repubblica, nella scorsa Legislatura, sia al Ministro della Sanità che a quello dell’Ambiente, interrogazioni a risposta scritta circa lo stato dei fatti riguardanti lo sversamento dei reflui del depuratore di Casarano nel mare di Gallipoli attraverso il Canale dei Samari. Eravamo convinti che la vicenda fosse definitivamente chiusa e, invece, ancora una volta si presenta fastidiosamente alla nostra attenzione ed alla nostra sensibilità istituzionale. Sarebbe una contraddizione in termini – ma sono certo che non lo sarà assolutamente – se una Provincia come la nostra, guidata da persone sensibili e responsabili, consentisse ciò che abbiamo evitato accadesse negli anni scorsi con una battaglia forte e determinata accanto ai cittadini, alle associazioni ed agli operatori turistici. Invito, con cortesia istituzionale, il Presidente Gabellone a prendere in mano la vicenda e a porre il rimedio che a tutti appare evidente. I reflui del depuratore di Casarano non possono essere sversati nel Canale dei Samari! Sono certo che in tal senso la Provincia interverrà immediatamente. Vincenzo Barba deputato PdL

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!