Oscar dell'arte a Laura Petracca

La pittrice specchiese ha ottenuto il riconoscimento internazionale conferito agli attuali protagonisti dell’arte visiva

Giunge ancora un’onorificenza ad un’altra illustre specchiese. Dopo il premio a Camillo Placì, vice allenatore della nazionale bulgara di pallavolo giunta terza ai campionati europei, ora è la volta delle pittrice Laura Petracca, cui l’associazione Culturale Athena e l’Accademia Internazionale Europa di Catania hanno assegnato il Premio Internazionale alla carriera artistica “Oscar dell’Arte”. Si tratta di un riconoscimento internazionale conferito agli attuali protagonisti dell’arte visiva che si sono distinti nel corso degli anni per il loro estro nelle belle arti ed anche attraverso l’attento esame di opere presentate in esposizione o pubblicate nei principali cataloghi e riviste d’arte o su siti internet, assieme al nutrito curriculum artistico. Insieme al premio è stata donata una raffinata pergamena con motivazione critica: “Riconoscimento internazionale per la creatività, operatività e validità artistica che l’hanno resa protagonista dell’arte visiva”. L’artista specchiese ha recentemente esposto alla XX edizione di Arte Padova 2009, prestigiosa mostra mercato dedicata all’arte moderna e contemporanea, dove ha presentato alcune delle sue opere più recenti presso lo stand Sky Carpe Diem, spazio curato dal critico d’arte Andrea Diprè. Fiori, paesaggi e composizioni astratte sono i temi ricorrenti dell’artista, docente presso l’Istituto professionale “Don Tonino Bello” di Tricase, che già negli anni scorsi ha ricevuto molti riconoscimenti, menzioni e recensioni critiche su riviste nazionali specializzate.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!