Auto in fiamme nelle vie del sesso

Lecce. All'origine dei due episodi potrebbe esserci la “concorrenza” tra chi gestisce la prostituzione

Due auto incendiate sulle vie del sesso a Lecce. Si tratta della Citroen C3 di proprietà di una donna e dell’Alfa Romeo GT di un uomo di Cellino San Marco parcheggiata tra viale Oronzo Quarta e via Martiri d’Otranto. Su nessuna delle due vetture sono stati rinvenuti segni di dolo, ovvero della volontà di mandarle a fuoco. Tuttavia, i poliziotti della Squadra mobile escludono che si sia trattato di due episodi accidentali, causati da corto circuito o da atti di vandalismo. Le prime ipotesi avanzate riguardano contrasti tra chi gestisce le vita notturna legata alla prostituzione ed alla spartizione delle ore e degli orari più o meno convenienti. Gli incendi alle auto, i proprietari delle quali no hanno probabilmente a a che fare con questi “giri”, potrebbero anche essere stati solo un modo per mettere i bastoni tra le ruote agli affari della “concorrenza”; un modo per attirare l’attenzione delle forze dell’ordine in quelle strade ed impedire il consueto via-vai di clienti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!