Quando il Turismo abbraccia i beni religiosi

Al via il convegno internazionale sul turismo legato ai beni religiosi, ospitato dal 27 al 29 ottobre a Lecce e a Poggiardo

Di Daria Ricci Un appuntamento di tutto spessore scientifico, con una valenza sociale e di sviluppo turistico per il nostro territorio, il congresso internazionale che si svolgerà a Lecce e Poggiardo nei giorni 27, 28 e 29 ottobre e prevede una escursione post-congressuale nel Salento. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Lecce, in collaborazione con la Provincia di Lecce, Curia Arcivescovile, Apt, Azienda per i Servizi Reali alle Imprese della Camera di Commercio e amministrazione comunale di Poggiardo. È la Facoltà di Beni Culturali (Dipartimento dei Beni, delle Arti e della Storia) dell’Università del Salento a promuoverlo, in collaborazione con il Dipartimento di Economia di “Alma Mater” – Università di Bologna, i Dipartimenti di Geografia delle Università di Haifa (Israele) e di Monaco di Baviera, l’Associazione Atlas (Association for Tourism and Leisure Education) e Sphera spin-off (Università del Salento). Al convegno intitolato “Tourism, Religious & Culture: Regional Development through Meaningful Tourism Experience” parteciperanno esperti di altissimo livello, come Fiorella Dallari (Università di Bologna), Yoel Mansfeld (Università di Haifa, Israele), Alison Mcintosh (Università di Waikato – Nuova Zelanda), e non solo. Prenderanno parte anche oltre duecento studiosi italiani e stranieri, tour operator e giornalisti provenienti da più parti del mondo, come ha sottolineato Anna Trono, promotrice dell’iniziativa. L’obiettivo che il convegno di propone è quello di indicare come la promozione dei beni culturali di natura religiosa possa diventare un’occasione di sviluppo del turismo e della comunità locale, come ha sottolineato Massimo Alfarano, assessore allo Sport e Turismo del Comune di Lecce, che ha aggiunto “un’ulteriore crescita del territorio. Vogliamo creare una serie di progetti anche con la Curia, con la quale abbiamo ottimi rapporti, in ambito sportivo e sociale”. Pensiero comune poi lo sviluppo di un turismo che promuove la fruizione del patrimonio culturale anche intercettando flussi di pellegrini o frequentatori di siti religiosi. Si è dimostrata entusiasta anche Simona Manca, vicepresidente della Provincia di Lecce, la quale ha affermato: “La Provincia di Lecce è accanto all’Università del Salento e al Comune di Lecce nell’organizzazione del congresso sul turismo religioso e culturale, poiché considera il turismo culturale e religioso uno dei settori cardine per lo sviluppo economico del territorio. Nel Salento, in maniera particolare, la cultura ha radici cristiane ed il “nuovo turista” cerca percorsi tematici legati alla cultura e al patrimonio culturale, oltre al paesaggio e alla natura”. In una nota Silvio Astore, sindaco di Poggiardo, ha detto “ospitare tanti congressisti provenienti da tutto il mondo nella nostra piccola cittadina rappresenta un indubbio riconoscimento per l’interesse che da tempo abbiamo dimostrato sul tema del turismo religioso, tema di grande attualità che ha radici antiche e che oggi rappresenta un settore in grande crescita e dalle notevoli potenzialità inespresse”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!