Porto di Otranto. Vince il progetto di Condotte Spa

Il porto turistico di Otranto sarà progettato da Condotte Spa. Cariddi si ritiene soddisfatto di tutte le proposte pervenute

Si è tenuto il 7 ottobre, presso il settore del Demanio della Regione Puglia a Bari, una nuova riunione della conferenza dei servizi per la procedura di approvazione dei progetti di Porto Turistico proposti. Luciano Cariddi, primo cittadino di Otranto, ha dichiarato: “L’Amministrazione Comunale esprime soddisfazione riguardo all’esito della conferenza dei servizi che si è conclusa in questa riunione stabilendo, nella comparazione tra le due proposte di marina esterni, la preferenza per la proposta progettuale di Condotte Spa. […] Per ciò che concerne il bacino interno, quindi, le proposte concorrenti nell’area sottostante ai bastioni Pelasgi, la conferenza ha rinviato la comparazione al momento in cui sarà approvato il piano regolatore del porto di Otranto. Siamo fiduciosi nel prosieguo della procedura per ciò che concerne anche le proposte interne alla baia in quanto l’iter per la redazione e approvazione definitiva del piano regolatore del porto era già stato attivato tempestivamente dall’Amministrazione Comunale e quindi non dovrebbe occorrere ormai molto altro tempo per veder concluso questo procedimento. La nostra soddisfazione deriva anche dal fatto che la comparazione fatta dalla conferenza abbia ritenuto tutte le proposte progettuali comunque qualificate, anche se poi la preferenza deve necessariamente cadere su una di esse”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!