Torna la sesta edizione di Sound Res

Programma di residenza internazionale e festival delle arti

di Daria Ricci E’ un appuntamento con la musica e non solo di tutto rispetto. Torna “Sound Res”. La sesta edizione del programma di residenza e festival internazionale di musica e delle arti, curato da David Cossin, Luigi Negro e Alessandra Pomarico. Con la collaborazione di “Calliope” comunicare cultura, e con l’assessorato alla cultura del comune di Casarano. Con il patrocinio della Provincia di Lecce. A partire dal 17 ottobre “Sound Res” si presenta con delle importanti novità, “nuove collaborazioni istituzionali e partenariati internazionali che consentono al progetto Sound Res di crescere e svilupparsi all’interno di una stagione articolata nel corso di tutto l’anno” dicono gli organizzatori. Ancora una volta “Sound Res” “si fonda sull’idea di attirare nel Salento, attraverso i programmi di residenza, i protagonisti del mondo culturale internazionale e di offrire un contesto protetto dove dedicarsi alla ricerca, allo studio, alla messa a punto di nuove produzioni. Nell’arco di cinque edizioni si e’ lavorato alla costruzione di una piattaforma di dialogo tra artisti, curatori, pubblico, istituzioni, comunità scientifica e tessuto economico locale e internazionale, che dalla Puglia, dall’Italia e attraverso l’intera area del Mediterraneo potesse crescere e svilupparsi in rapporto e connessione con le culture del mondo” aggiungono. Negli anni scorsi “Sound Res” si e’ articolata in diverse aree della provincia di Lecce, “appare oggi potenziata dalla possibilità di radicarsi nel territorio di Casarano, importante centro di produzione e d’innovazione del sud Salento, che vanta una storia di collaborazioni con artisti e ha ospitato eventi culturali di rilievo. Il nostro obiettivo è quello di costruire una stagione che vada oltre la logica dell’evento e che si articoli nell’arco di tutto l’anno attraverso programmi di residenze, concerti, mostre d’arte contemporanea, un’attività di alta formazione, progetti di scambio e partenariati con istituzioni nazionali e internazionali, al fine di sviluppare un’azione culturale organica e funzionale alla crescita del territorio e che sappia rispondere alle esigenze di una contemporaneità sempre più globalizzata” dicono ancora. Il programma Sound Res riparte con l’ausilio di nuove collaborazioni: una squadra operativa tutta al femminile, quella di Calliope, Comunicare Cultura, associatasi nella produzione e organizzazione della nuova edizione e dell’ufficio stampa, e la preziosa consulenza della curatrice Anna Cirignola, che parteciperà alle scelte curatoriali e allo sviluppo dei nuovi progetti, alla costruzione di un board scientifico-artistico–etico che assista la programmazione di azioni di qualità e suggerisca obiettivi e strategie con uno sguardo privilegiato ad un modello di pensiero e di lavoro al femminile. Si inizierà con un programma di residenza e di studio del territorio attraverso il suono dal 17 al 22 ottobre. Il primo appuntamento in calendario, nato da un partenariato con il festival “In Sonora” e il Centro d’arte contemporanea Matadero di Madrid, e con il Comune di Casarano. “Resta da definire il luogo dell’evento che molto probabilmente sarà Casarano, con festa/performance di chiusura” dicono ancora gli organizzatori. Ci saranno Miguel Alvarez Fernandez col suo trio DissoNoiSex – composto dallo stesso Alvarez Fernandez, dal programmatore tedesco Stefan Kersten e dalla designer polacca Asia Piascik – Queralt Lencinas, e Manuel Calurano) e gli artisti locali che utilizzano il dispositivo sonoro. Le opere, prodotte in situ, verranno esposte successivamente all’interno della mostra “Sound Scape- l’invenzione del paesaggio”, organizzata nel 2010 nel Comune che ospiterà l’evento. La serata conclusiva della residenza, il 22 ottobre, e’ concepita come happening: Just for one night, a cura di Davide Faggiano e Luigi Negro, festa con performance dal vivo e opere installate solo per una sera per dare l’opportunità agli artisti e ai curatori di In Sonora di conoscere il lavoro di artisti e performer salentini e italiani che pongono al centro della propria poetica i dispositivi sonori, interattivi e multimediali. Prevista la partecipazione straordinaria di artisti tra i più riconosciuti nel panorama dell’arte italiana e internazionale. Nel mese di novembre, il programma Sound Res sarà presentato a Madrid all’interno del festival In Sonora che ha selezionato tre installazioni sonore di David Cossin, esposte all’interno dello spazio Off Limits di Madrid. Il nostro direttore artistico si produrrà anche in un concerto nella capitala spagnola, insieme al suo gruppo Bang on a can All Stars e al compositore Steve Reich.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!