Erasmus. Un progetto per gli studenti

Le Officine Cantelmo ospitano la presentazione del nuovo bando per tirocini nelle aziende all’estero

Questo primo pomeriggio, alle ore 15.30 presso le Officine Cantelmo di Lecce si terrà un incontro informativo sul bando 2009/2010 del progetto Erasmus Student Placement, coordinato dall’Università degli Studi di Roma Tor Vergata in partenariato con l’Università del Salento. Il nuovo bando consentirà l’assegnazione di quindici borse di studio di quattro mensilità per tirocini all’estero presso un’impresa europea. Saranno presenti docenti della Commissione Mobilità Internazionale, lo staff dell’Ufficio e studenti ex tirocinanti Erasmus racconteranno la loro esperienza. Presso le Officine Cantelmo è inoltre attivo lo sportello di Orientamento e Tutorato dell'Università del Salento, organizzato dal C.Or.T che svolge attività di: accoglienza, orientamento, informazione, sostegno e tutorato agli studenti medi superiori e alle matricole ed agli iscritti. Il centro interagisce con le strutture didattiche e le segreterie per facilitare gli studenti sia nella scelta universitaria sia nel disbrigo delle pratiche amministrative; Organizza incontri di orientamento nelle scuole, nei comuni e presso l'Università per illustrare l'Offerta formativa dell'Università del Salento e gli sbocchi occupazinali dei Corsi di Laurea attivati. Offre servizi di consulenza psicologica e supporta l'inserimento nell'Ateneo degli studenti stranieri. Lo Student Center Officine Cantelmo, inaugurato il 15 novembre 2008, è un progetto di rete sociale, ideato dalla cooperativa Lecce Città Universitaria, per costruire un ponte tra l’università e la città, tra il mondo della formazione e quello lavorativo. Le Officine Cantelmo, aperte tutti i giorni dalle 8 alle 20, sono internet point, biblioteca multimediale, biblioteca diversamente abili, orientamento tutoraggio, sportello cerco/offro casa, sala congressi, space info point, open space per eventi, job center, servizio bar, web-tv.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!