A Sorrento gli over di Poggiardo e Vaste

Un soggiorno climatico tutto dedicato ai “non più giovani”. Quest'anno si svolgerà a Sorrento. Sette giorni e sei notti a partire da oggi

Il programma del soggiorno climatico per gli anziani di Poggiardo e Vaste prevede la realizzazione di diverse escursioni in alcune delle più rinomate località turistiche della Campania: Pompei, Caserta e i Comuni della costiera amalfitana. A Napoli invece è prevista un’intera giornata di permanenza, con guida per metà giornata e pranzo in un ristorante della città partenopea. Infine una giornata viene lasciata libera per una eventuale escursione a Capri. All’iniziativa hanno aderito 66 persone; dato il gran numero di partecipanti, il comune di Poggiardo ha dovuto far ricorso a due hotel, entrambi a quattro stelle. Per Silvio Astore, sindaco di Poggiardo era prevedibile un’altissima adesione di concittadini a questa iniziativa organizzata dall’Assessorato alle politiche sociali, data la scelta del luogo ove svolgere il soggiorno climatico 2009 e la disponibilità di hotel a quattro stelle per l’alloggio dei partecipanti. “Siamo soddisfatti -dichiara il sindaco- per essere riusciti ad accontentare tutti gli anziani di Poggiardo e Vaste, anche con uno sforzo economico importante, ma l’Amministrazione Comunale ha sempre creduto in questa iniziativa di socializzazione e di conoscenza culturale e turistica di alcune delle più belle località italiane. Mi piace sottolineare inoltre che la scelta di Sorrento è stata fatta dagli stessi anziani convocati dall’Amministrazione Comunale nel corso di un’apposita assemblea”. Soddisfatto anche Antonio Corvaglia, assessore alle politiche sociali: “E’ la mia prima esperienza di soggiorno climatico per gli anziani e ho notato un particolare interesse e voglia di partecipare da parte di numerosi anziani della nostra comunità. Per questo ho sollecitato la struttura del mio Assessorato a porre in essere ogni iniziativa utile per organizzare nel miglior modo possibile il soggiorno per gli anziani: due hotel a quattro stelle, escursioni e visite guidate in ogni giornata della settimana, la presenza di un’infermiera e di personale dell’ente testimoniano lo sforzo compiuto dall’Amministrazione Comunale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!