Giovani ingegneri e geometri a Londra

La scuola edile offre un master gratuito di 40 ore a Londra riservato a laureandi in ingegneria e giovani geometri pugliesi

Dal 28 settembre al 2 ottobre prossimi le Scuole Edili di Bari, Lecce e Taranto invieranno nella capitale inglese laureandi in Ingegneria e neodiplomati degli Istituti Tecnici per Geometri per partecipare gratuitamente ad un Master, denominato “Constructionarium”, che si svolgerà presso la Construction Skills, una sede situata a circa 150 km da Londra posta su un’area di circa 200 ettari con college, impianti sportivi, attrezzature didattiche. Il Master avrà la durata di una settimana (40 ore) durante la quale i corsisti frequenteranno l’azione formativa per cinque giorni full time partendo dal lunedì mattina fino al venerdì pomeriggio. La partenza per Londra è prevista per domenica 27 settembre mentre il rientro in Italia, a Bari e Brindisi, è fissato per domenica 4 ottobre 2009. Il Progetto prevede la costruzione in scala di una Ravenspurn, una piattaforma ad olio di gravità del Mare del Nord, che sarà sprofondata e fissata in posizione con una sovrastruttura in acciaio nel pieno centro del bacino di carenaggio di un lago che si trova presso il Centro di Formazione. I corsisti dovranno procedere alla costruzione della base solida, margini e tetti del ponte di sollevamento nel bacino di carenaggio. I destinatari dell’offerta durante lo svolgimento del Master dovranno svolgere le attività previste dal progetto, rispettando le norme in materia di igiene, sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, indispensabili per una corretta azione formativa. Nei cinque giorni di Corso saranno seguiti da due accompagnatori locali e da un tutor e tecnici dell’Ente formativo londinese. Le Scuole Edili della Puglia attraverso questo tipo di interventi formativi vogliono proporre al territorio una nuova scommessa mettendo in campo percorsi per “costruire” il futuro del settore. Un comparto che, sappiamo tutti, può rappresentare, se adeguatamente sostenuto, una immediata valvola di sfogo nella ricerca di occupazione. Ma per fare ciò è necessario essere preparati, formati, e rivolti alle novità che giungono anche dall’estero per accrescere le diverse professionalità non solo per un rendiconto esclusivo delle imprese o delle parti sociali, ma della intera comunità regionale. “Questo master viene alla fine di un percorso formativo – ha spiegato Nicola Delle Donne, presidente della Scuola Edile della Provincia di Lecce – e soprattutto di una gara che vede il coinvolgimento diretto dei lavoratori nelle costruzioni. E’ un master che mette a confronto le esperienze italiane con quelle inglesi; siamo convinti infatti dell’importanza di investire nell’interscambio culturale anche nel settore delle costruzioni”. “Stiamo cercando di diffondere una nuova cultura di fare formazione – ha sottolineato invece Fabrizio Nardoni, presidente del Formedil Puglia – cercando di entrare più nello specifico della preparazione. Vogliamo mettere i giovani in condizione di uscire dai percorsi formativi con un’esperienza molto più concreta, che si arricchisca di molta pratica. A questo proposito nasce l’idea di un master in un altro Stato, l’Inghilterra. Gli allievi – ha spiegato – realizzeranno un manufatto, con le loro mani, maneggiando ferro, calcestruzzo e tutti i materiali necessari. E’ fondamentale che geometri e ingegneri acquisiscano esperienza dal punto di vista manuale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!