Ceglie Messapica. Benicia Cardenas

La famosa cantante colombiana si esibirà questa sera per per chiudere la manifestazione “Puglia food & wine Festival” in un concerto gratuito

Sarà Benicia Cardenas, una delle più apprezzate esponenti della scena musicale colombiana, la protagonista della serata conclusiva del “Puglia food & wine Festival“. Questa sera alle ore 22.30, Ceglie Messapica si accenderà con i ritmi della salsa e della cumbia proposti da questa ballerina e interprete carismatica, molto conosciuta nel panorama della musica latinoamericana. Durante la serata Benicia presenterà il suo ultimo lavoro discografico “Para Tocar y Bailar”, che ha riscosso un notevole successo di critica e di pubblico. Il ballo e il canto sono degli elementi essenziali nella vita della talentuosa Benicia Cardenas che, con la sua personalità carismatica e con la sua voce piena d'energia, è riuscita ad ottenere innumerevoli successi sulla scena musicale colombiana e anche su quella internazionale. Da giovane è il ballo la sua passione: sopratutto la salsa, la rumba ed altri balli latinoamericani, senza disdegnare la danza moderna e quella classica. Tutto ciò le permette di iniziare, già nel 1987, la collaborazione con famosi artisti colombiani e internazionali. Nel 1993 vince il programma televisivo di talenti “Seniores II”. Nel 1998 si trasferisce in Italia, dove incomincia a imporsi anche come cantante e collabora con l'orchestra “Novecento” di Parma e con il musicista ed arrangiatore Giuseppe Cominotti. Attualmente è una grande promotrice di musiche afro-antillane. Ad accompagnarla sul palco di Ceglie Messapica l'orchestra internazionale di Salsa, i Mercadonegro, una delle formazioni latine più amate e spettacolari dal vivo, reduci del Latinoamericando Expo, una delle rassegne di musica tropicale più importanti d'Italia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!