Vignacastrisi. Orechiette in tavola

Ultimo giorno per assaporare questa gustosa varietà di pasta fresca, tipica della tradizione salentina

Continua con successo l'evento organizzato dall’associazione culturale “Parabola a Sud” di Vignacastrisi. Oggi, ultima serata della XX edizione della “Festa dell’orecchietta”. Tutta la cittadinanza si ritrova dalle ore 20,00 fino a tarda serata in Piazza Umberto per gustare le caratteristiche orecchiette alla leccese o al pomodoro, confezionate da mani esperte di sapienti massaie, il tutto condito da carne alla griglia, vino salentino e dall’esplosivo divertentismo e musica tradizionale targata Dj Dhany, giovane promessa artistica locale che farà ballare il pubblico anche con l’ausilio di inedite percussioni. Nata nel 1991 da un’idea dei soci della locale Polisportiva, l’intento della festa dell’orecchietta era di promuovere un prodotto tipico della gastronomia locale e con il ricavato finanziare le varie attività sportive. La polisportiva ha condotto la festa fino al 2002, successivamente è stata gestita per due edizioni dal comitato festa patronale e dal 2006 è organizzata dall’associazione culturale Parabola a sud. Le orecchiette sono preparate utilizzando semola di grano duro ottenuta dalla macinazione del grano prodotto dai contadini del paese e devoluto all’associazione. Le varietà di preparazione sono limitate, proprio per poter garantire al massimo la qualità del prodotto e la velocità di preparazione dal momento che nelle due serate si preparano oltre 500 kg di orecchiette pari a 5000 porzioni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!