Taranto. La poesia di De André

Grande tributo alla musica del cantautore genovese, una serata fra le note e le parole di “Non al denaro, non all'amore nè al cielo”

Un tributo alla poesia e alla musica di De Andrè quello che propone “Progettomusicaledeandrè.live”. Questa sera, presso il Teatro Villa Comunale Peritato di Taranto, le complesse note di uno degli album più belli di De Andrè, “Non al denaro, non all'amore nè al cielo”, accompagneranno la voce dell’attore Giuseppe Ranoia che reciterà poesie dall’antologia di Spoon River, da cui le canzoni sono tratte. Nel 1971 Fabrizio De André pubblicò l'album, scegliendo nove delle 244 poesie e le trasformandole in altrettante canzoni. Le nove poesie scelte toccano fondamentalmente due grandi temi: l'invidia (Un matto, Un giudice, Un blasfemo, Un malato di cuore) e la scienza (Un medico, Un chimico, Un ottico) e saranno mirabilmente riproposte dalla voce di Filippo Scillari, da Egidio Stigliano (batteria), Egidio Maggio (chitarre), Marcello Ingrosso (piano,tastiere,fisarmonica), Mauro Semeraro (mandolino), Mimmo Gori (percussioni), Domenico Ceccarese (basso). Il concerto, che fa parte della rassegna “Arte e Cultura comune di Taranto”, avrà inizio alle 20,30, l’ingresso è gratuito.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!