Primo Consiglio e primo presidente

Alla terza votazione eletto alla presidenza Giorgio Primiceri (Pdl, sindaco di Matino) con 23 voti; nove le schede bianche, mentre tre voti sono andati a Biagio Ciardo ed uno a Francesco Pacella

Dopo l’insediamento del presidente del Consiglio provinciale e dei due suoi vice, il presidente Antonio Gabellone ha prestato giuramento davanti al Consiglio. “Esprimo l’auspicio di una collaborazione che possa realizzarsi al di là del ruolo che l’elettorato ci ha affidato; mi auguro che si possa lavorare insieme per far crescere il nostro territorio. Abbiamo avuto una buona esperienza nella scorsa legislatura e mi spenderò perché il Consiglio lavori con serenità ed equilibrio perché questo si aspettano i cittadini dalla classe dirigente che ha l’onere di guidare questa amministrazione”. Con queste parole il presidente della Provincia, Antonio Gabellone, ha aperto i lavori del Consiglio Provinciale, convocato, per la prima volta, in seduta straordinaria presso Palazzo dei Celestini. L’augurio è stato condiviso da tutti i rappresentanti dei gruppi politici presenti in Consiglio Provinciale. “Partiamo per una nuova missione – ha dichiarato Giovanni Marra (PDL) – con l’obiettivo di favorire il massimo sviluppo del territorio attraverso una fattiva collaborazione con l’opposizione. Lo spessore politico e culturale dei colleghi della minoranza è garanzia di riuscita di questo progetto; auspico, inoltre, che non vi sia scollamento tra Giunta e Consiglio”. “Iniziamo col passo giusto – gli ha fatto eco Francesco Bruni (PDL) – l’importanza del ruolo del Consiglio è stata già verificata nella passata consiliatura. Sono certo che anche in futuro prevarrà il metodo del dialogo, del confronto e della collaborazione. E’ importante che nell’assemblea consiliare ci sia la possibilità di esprimere le proprie opinioni e di confrontarsi, permettendo, in tal modo, ad ogni singolo consigliere di dare il suo apporto al di là dello schieramento di appartenenza”. Il consigliere Bruni ha concluso il suo intervento proponendo il consigliere Giorgio Primiceri alla carica di presidente del Consiglio. “Lavorare tutti insieme per migliorare e fare crescere il Salento”, è stato questo l’auspicio espresso da Loredana Capone (PD) che ha promesso il suo massimo impegno nel doppio ruolo di rappresentante istituzionale che ricopre in Provincia e Regione. “Esprimo gli auguri sinceri che si devono ad un importante rappresentante di una importante istituzione – sono state le parole di Adriana Poli Bortone (Io Sud) -; non abbiamo pregiudizi, noi ci collochiamo dalla parte dei cittadini che ci affidano le sorti del territorio e il suo sviluppo. Ritengo che l’Amministrazione provinciale debba trovare la massima sintesi al suo interno per portare avanti quelle istanze del Salento che sono spesso presenti in campagna elettorale e che ora dovranno essere soddisfatte”. “Il Salento vuole continuare a crescere – ha aggiunto Cosimo Durante (PD) – opereremo nell’interesse generale del territorio. La Provincia ha una sua identità un suo appeal, un corredo di idee che possono essere migliorate. I nostro apporto non mancherà, mi auguro che il principio di collaborazione orienti i nostri comportamenti”. Espressioni di augurio all’assemblea e di buon avvio di legislatura sono state rivolte da altri consiglieri di maggioranza e di opposizione: Renato Stabile (PDL), Cosimo Frasca (UDC), Antonio Rosato (Progetto Provincia), Cosimo Miccoli (La Puglia prima di tutto). Prima di passare all’elezione del presidente del Consiglio, ha preso la parola il presidente Antonio Gabellone. “I problemi del Salento sono seri – ha dichiarato – sono il risultato di una crisi globale che non risparmia nessun Paese. In questa situazione abbiamo necessità di non lesinare energie per mantenere gli impegni assunti in campagna elettorale. Faremo di tutto per uscire dalla fase di difficoltà e di rilanciare il nostro territorio esaltando le sue notevoli potenzialità”. I lavori dell’assemblea sono proseguiti con un intervento del consigliere Sergio Blasi che ha raccomandato al presidente Gabellone (ricevendo ampie assicurazioni) la massima attenzione ai problemi ambientali e di tutela della salute dei cittadini con particolare riferimento alla CoperSalento. Il Consiglio provinciale ha concluso i suoi lavori con l’approvazione all’unanimità di tre deliberazioni della vecchia Giunta Provinciale riguardanti due variazioni di Bilancio ed un prelevamento dal fondo di riserva.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati