Bancomed. Cartella medica in un click

Oggi presso la “Sala del Trono” di Palazzo Gallone a Tricase avverrà la presentazione del servizio

BancoMed® è un progetto sperimentale nel contesto nazionale e rappresenta un passo in avanti verso una Sanità in cui l’utente diventa il fulcro del sistema di raccolta e gestione delle informazioni cliniche. E’ un servizio di Informatica e Tecnologia, in linea con la filosofia aziendale di rendere naturale l’utilizzo quotidiano della tecnologia. L’apporto della tecnologia per la gestione delle informazioni sanitarie, sia per il singolo individuo che per le strutture sanitarie, è la soluzione ideale alla metodologia di archiviazione delle cartelle cliniche, spesso soggette a confusione o smarrimenti a causa del loro formato cartaceo che si accumula negli anni. BancoMed® è un fascicolo elettronico contenente la storia sanitaria e clinica del Cittadino, alimentata “direttamente” dallo stesso o dal medico curante attraverso la “digitalizzazione” e conservazione della propria documentazione medica (e.g. referti, lettere di dimissioni, piani terapeutici, etc.). Fonte primaria delle Informazioni diventa il Cittadino, il quale certamente possiede e ha interesse a fornire ogni notizia utile sulla propria salute. L’iter di attivazione del servizio avviene attraverso l’apertura del Fascicolo Sanitario BancoMed® presso il Comune di riferimento attrezzato come Accesso Point e con il supporto di un Tutor. Al cittadino verrà fornito un supporto magnetico, pen drive USB contente il software per la gestione della propria cartella clinica. BancoMed® è quindi la memoria di massa contenente i dati raccolti in formato digitale (referti, radiografie, eco, etc.) a cui il cittadino potrà accedere in qualsiasi momento e in massima libertà e sicurezza, diventando indispensabile anche per il medico curante. BancoMed® è un servizio che mira alla qualità delle informazioni per garantire un miglioramento del sistema di prevenzione, efficacia nell’intervento d’urgenza, riduzione dei tempi di diagnosi, limitazione degli spostamenti e possibilità di teleconsulto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!