Tricase dice no. Siff cerca casa

Il presidente dell’associazione culturale “Cinesalento” Gigi Campanile lamenta il disinteresse dell’amministrazione comunale di Tricase sulla sesta edizione del festival

Il presidente dell’associazione culturale “Cinesalento” Gigi Campanile dice la sua in merito al disinteresse dell’amministrazione comunale di Tricase sulla sesta edizione del Salento International Film Festival. Di seguito l’intervento di Campanile: A poco più di un mese dall'apertura della 6° Edizione del Salento International Film Festival e a nove mesi dalla prima stesura di un protocollo d'intesa tra il SIFF e la nuova amministrazione comunale di Tricase, tesa a ufficializzare il rapporto reciproco e a mettere le basi per una crescita futura, ci ritroviamo con un a di fatto. Nove mesi d'incontri, discussioni, revisioni e promesse eppur ci ritroviamo a pochi giorni dall'inizio della manifestazione senza un impegno da parte dell'amministrazione per l'edizione del 2009 e/o future. Questo mi porta a dedurre che la nuova amministrazione non crede nell'evento sufficientemente da investire nella sua crescita. Voglio portare all’attenzione l'impatto dell'evento sul Comune di Tricase e sul territorio sin dalla sua prima edizione: 7500 film iscritti provenienti da 64 paesi diversi, 8 premi oscar partecipanti, 88 registi, 29 produttori, 68 attori, 4720 notti d'albergo, 1826 pasti consumati, 59 premi assegnati, 64 stagisti provenienti da tutta Italia e dall'estero. La sola edizione del 2008, pur se realizzata in forma ridotta, ha comunque visto la partecipazione di 124 ospiti provenienti da 14 paesi diversi per un totale di 828 pernottamenti nei dieci giorni del film festival (media di 6 pernottamenti su 10gg di festival) per un valore di € 33.120,00, e di circa € 49.680,00 in pasti consumati sul territorio a una media di € 30 al giorno. L'impatto economico del Film Festival sul territorio ha generato un totale di circa € 82.800,00 di solo soggiorno. Senza calcolare gli introiti di altri settori quali bar, shopping e altro. A conclusione, a fronte di un contributo dell'amministrazione di Tricase di soli € 5.000 nel 2008, (quest’anno sembra che si stia riducendo a meno della metà) posso affermare che il SIFF si conferma una realtà più che positiva per il nostro territorio. Ho citato fino ad ora solo i numeri dell'evento, ma non dimentichiamo che la natura fondamentale del SIFF è quella “Culturale” ed è mia convinzione e della CineSalento che la partecipazione al festival debba rimanere gratuita e consentire a tutti la libera fruizione del cinema e della cultura, motori del progresso e della conoscenza. Come conseguenza dell'attuale stato d' incertezza dell' amministrazione di Tricase nei confronti del SIFF, ritengo sia giunto il momento di prendere in considerazione proposte di altri Comuni del Salento che intendano ospitare il SIFF e abbiano intenzione di farlo crescere a beneficio della propria comunità già da questa edizione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment