Scambiare è bello

Per diffondere le tre “erre”: recupero, riutilizzo e riciclo, indispensabili per lo sviluppo di un corretto senso civivo. Oggi a Lecce la prima Festa del baratto. Dall'utile al futile

Un modo per promuovere la solidarietà e lo sviluppo di un corretto senso civico. Con questi nobili intenti Officina Creativa (società coperativa non a scopo di lucro) e Officine Cantelmo si sono incontrate incontrano per dare vita alla prima “Festa del Baratto: dall'Utile al Futile… e al Baratto di Lusso”, l'evento pieno pieno di sorprese che si terrà oggi presso le Officine Cantelmo di Lecce. Verranno ripresi e recuperati oggetti di ogni tipo, dai giocattoli agli indumenti, dai complementi d’arredo ai cd. La giornata sarà divisa in due momenti fondamentali: a partire dalle 17 l’attenzione sarà rivolta al “Baratto dell’Infanzia” coinvolgendo i bambini dai sei ai 12 anni che potranno scambiare i loro giochi. Dalle 20 invece l’evento si trasformerà in “Baratto di lusso”, momento dedicato agli adulti che avranno l’occasione di scambiare o acquistare abiti ed accessori di personaggi famosi donati da: Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Aprés la classe, Maddalena Corvaglia, ed altri volti noti oltre che bijoux, libri ed altri oggetti degli invitati. Il ricavato della serata sarà devoluto ai bambini in difficoltà con un riferimento particolare a quelli delle case famiglia della Comunità Emmanuel e agli audiolesi dell’associazione Fiadda. Il compito di raccogliere gli oggetti e stabilirne l’idoneità e il valore spetta ad un Comitato di valutazione doni, costituitosi ad hoc, rappresentato dalle diverse Istituzioni locali “di qualsiasi colore politico” e da altre imprenditrici del territorio. La festa è sponsorizzata da alcune Aziende locali che, offriranno prodotti tipici della tradizione salentina per il buffet, oltre a fornire “bellissimi premi utili e futili” inseriti nella “riffa” conclusiva.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati