Mastrogiovanni premiata

VIDEONEWS. Seconda edizione de La Notte rosa ad Otranto. Clou della serata, il premio “Talento donna” a donne che si sono distinte nella loro professione. Tra queste, Maria Luisa Mastrogiovanni, direttora del Tacco d'Italia

E' stata una serata tutta al femminile, quella di sabato, ad Otranto, dove si rinnovava per il secondo anno consecutivo l’appuntamento con la “Notte Rosa”. L'appuntamento è stato interamente dedicato all'arte e al lavoro al femminile tra musica, letteratura, teatro, arti visive e impegno sociale per un cartellone ricco di incontri che si sono svolti, dal tramonto all’alba, in cinque aree nel cuore di Otranto. “La Notte Rosa di Otranto è un’opportunità che offre il nostro territorio a tutti coloro che si occupano di sintetizzare un mondo che è parte integrante e allo stesso tempo altro rispetto all’universo: il femminile”, ha spiegato Serenella Molendini. La manifestazione ha previsto uno specifico settore dedicato al lavoro delle donne – la “Fiera degli antichi mestieri femminili”, in collaborazione con CreaCoop, la “Fiera delle idee”, show case dei nuovi progetti salentini finanziati nell’ambito del bando regionale “Principi Attivi” e l’esposizione di “Made in Carcere”, il risultato del laboratorio sartoriale realizzato da nove detenute nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce. Nel pomeriggio, presso largo Alfonsina, si è tenuto il convegno dal titolo “Donne in cantiere: investire sulle nostre idee e la nostra creatività”. E' stata data voce, oltre che a donne che con le loro idee innovative si sono già affermate nel mondo del lavoro e a quelle che iniziano un nuovo percorso imprenditoriale, anche a diversi attori del sistema produttivo e a significative presenze istituzionali: Elena Gentile, assessora regionale, Valerio Elia, docente di Economia e consulente dell’assessorato regionale allo Sviluppo Economico, Adriana Margiotta, dirigente Formazione Professionale Provincia di Lecce, Stefania Mandurino, presidente Comitato Femminile Plurale Confindustria Puglia, Antonella Bisceglia, dirigente assessorato Solidarietà della Regione Puglia. A conclusione del convegno è stato attribuito il Premio “Talento Donna”, istituito dalla Consigliera di Parità, a donne pugliesi che si sono distinte nella loro professione. Tra le premiate anche Maria Luisa Mastrogiovanni, direttora del Tacco d'Italia e autrice del libro inchiesta il Sistema, premiata per l'attività giornalistica “coraggiosa” ed in prima persona. Le altre premiate appartengono ai campi dell’imprenditoria (Tina Luciano, imprenditrice di Bari nel settore metalmeccanico e responsabile area innovazione Confindustria Bari), della politica (Elena Gentile, assessore regionale alla Solidarietà), della ricerca (Maria Teresa Carrozzo, ordinario di Geofisica Applicata presso la Facoltà di Scienze dell’Università del Salento che ha svolto attività di ricerca in gravimetria, sismica applicata, sismologia statistica, elettromagnetismo), della formazione/cinema (Francesca De Pasquale per la sua tesi di laurea e come regista del cortometraggio “Un percorso di libertà” finalista al Festival internazionale del Cinema femminile). Successivamente musica al femminile: da Alessandra Amoroso, splendida voce, vincitrice salentina della trasmissione “Amici” di Canale 5, alle Vuaolè, quartetto vocale composto da Irene Scardia, Carolina Bubbico, Antonella Mucelli e Grazia Sibilla, a Coolplecs, una band che propone il meglio del rock al femminile in chiave acustica, a Lola and the Lovers, giovane e promettente formazione che si muove tra atmosfere elettriche ed acustiche, a Grazia Negro, cantante e trombettista. Alla musica si è intrecciata la poesia: tre spettacoli in cui la sensibilità delle poetesse salentine è stata messa a nudo. “Pelle alla Pelle”, spettacolo di musica e poesia con Claudio Prima, Emanuele Coluccia, Margherita Macrì e Marthia Carrozzo, un “Cerchio di Racconti” ispirato dalle Mille e una Notte e, ancora, “Donne di carta” con Elisabetta Liguori. Anche il teatro ha avuto i suoi spazi, i suoi angoli in cui sorprendere il pubblico. Attrici e artiste di strada hanno animato le vie in più punti creando spettacoli interattivi, momenti esilaranti, altri sorprendenti e spettacolari, altri ancora dedicati ai più piccoli. Ma Otranto è diventata anche galleria d’arte, con l’esposizione di artiste salentine che hanno allestito le proprie opere in una grande mostra all’aperto, come Valentina D’Andrea, Rosamaria Francavilla ed altre. L'evento è stato organizzato dal Comune di Otranto, dall’Ufficio della Consigliera di Parità della Regione Puglia e della Provincia di Lecce Serenella Molendini e dall’Associazione dei Commercianti di Otranto (OCSO), con il patrocino dell’Azienda di Promozione Turistica di Lecce e con la direzione artistica della Cooperativa CoolClub.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment