Virtus, si riparte

“La squadra ha sete di vittoria”, ha dichiarato Ivan De Masi, presidente della Virtus Casarano. Che già vede un campionato difficile, ma nelle possibilità dei rossoazzurri. Guarda il video

di Andrea Fiorito “Si riparte”. Queste le prime parole di Ivan De Masi, presidente della Virtus Casarano, alla conferenza stampa di oggi. Dopo tutti i successi collezionati nella passata stagione, la Virtus sembra veramente pronta a ripartire, con tutto l'entusiasmo possibile. “La squadra ha sete di vittoria – dice De Masi – e tutta la città di Casarano è pronta a supportarla. Sarà sicuramente un campionato difficile, ma noi siamo all'altezza” Presentati intanto i due nuovi giocatori, entrambi con un passato importante nelle migliori serie del campionato. Il difensore Giovanni Serao, italiano di origini brasiliane, ha giocato in A, B e C2 e si dice entusiasta di partecipare ad un progetto così ambizioso. Il secondo, Fabrizio Caracciolo, salentino di 35 anni, centrocampista motivatissimo e con tanta voglia di continuare a giocare. Ad Ivan De Masi abbiamo chiesto se lo Stadio Capozza, data la sua ottima struttura adatta ad ospitare eventi calcistici di alto livello, possa essere utilizzato dai ciguni del Gallipoli calcio, recentemente salito in serie B, che invece non ha, in città, uno stadio idoneo per le mutate necessità sportive. Ecco che cosa ci ha risposto. Di seguito, alcuni momenti della presentazione dei due “nuovi acquisti” in casa Virtus.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!