A Lecce la scoperta. C'è un altro pianeta

All'istituto nazionale di fisica nucleare di Lecce, Università del Salento, hanno individuato un pianeta nella galassia di Andromeda

L'istituto nazionale di fisica nucleare di Lecce, Università del Salento, si qualifica ancora come uno dei migliori. Un gruppo di lavoro, ha proprio in questo dipartimento infatti, individuato un pianeta nella galassia di Andromeda, sei o sette volte più grande di Giove, che ruota attorno a una piccola stella grande circa la metà del Sole. Si tratta della prima volta in cui viene scoperto un pianeta facente parte di un un'altra galassia, mentre finora sono stati scoperti circa 350 pianeti esterni al sistema solare, tutti interni della Via Lattea. La scoperta del pianeta e' avvenuta sulla base di calcoli probabilistici, relativi ad una tecnica chiamata “micro lente gravitazionale”. Un plauso ai nostri grazie ai quali siamo venuti a conoscenza che fuori dalla via lattea c'è un altro pianeta. E ha il marchio salentino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment