Rime e ritmi

Rime anomale da García Lorca ai Red Hot Chili Peppers

Ci sono rime dialettali che si nascondono sotto una crosta di lingua tersa. Una poesia di Fernando Pessoa descrive il cadavere di un soldato. Sangue sulla divisa, il corpo che si raffredda. Quanti anni avrà? Era il cocco di mamma sua, ci dice in una rima che non capiscono nemmeno a Coimbra, perché va letta con l’accento di Lisbona. E quando García Lorca attacca, in medias res: pensare che me la son portata al fiume convinto che fosse libera e invece aveva marito, fiume (río) fa rima con marito solo se si pronuncia con accento dell’Andalusia (marío), magari un po’ gitano (non a caso siamo nel “Romancero gitano”). La rima andalusa torna utile anche al cantante madrileno Alejandro Sanz, che non disdegna schitarrate flamenche in ambiente night club: chi mi coprirà stanotte se fa freddo (frío)? E chi mi cura il cuore spezzato (partío)? Meno lamentevoli, i Red Hot Chili Peppers inseriscono in questo filone le loro rime west coast: non lo dico per lagnarmi, ma ti avverto (I must warn ya), sono proprio stronze le ragazze in California. Qui dal vivo in Giappone. J. Frusciante era tornato nel gruppo. Flea non se n’era mai andato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment