Santa Cesarea. Le aule si raddoppiano

Il sopralluogo di Loredana Capone all'Alberghiero che raddoppierà il numero delle sue aule

Questa mattina alle ore 10 Loredana Capone, effettuerà un sopralluogo presso l’Istituto Alberghiero di Santa Cesarea per verificare lo stato di attuazione dei lavori del 3° lotto con cui la Provincia ha realizzato n. 15 aule e gli spazi polifunzionali per esercitazioni didattiche legate all’indirizzo alberghiero (sala ristorazione ed incontri in genere) e per verificare l’avvio del 4° lotto con il quale la Provincia sta realizzando il corpo palestra e ulteriori 15 aule. Tutto si sta compiendo nel pieno rispetto degli impegni assunti dal presidente Pellegrino e dei tempi occorrenti per la realizzazione delle opere. Con questi interventi l’Alberghiero di Santa Cesarea assumerà dignità di scuola moderna, attrezzata e funzionale. Appena cinque anni or sono l’istituto era ospitato in ambienti precari. All’inizio del suo mandato di presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino assunse l’impegno con gli studenti ed i cittadini di Santa Cesarea che avrebbe eliminati i plessi frazionati per riunire tutti gli studenti in un’unica sede. Questo è accaduto. L’alberghiero di Santa Cesarea, per caratteristiche strutturali, localizzazione e sistemazione ambientale, per funzionalità può essere considerato un fiore all’occhiello del patrimonio immobiliare scolastico della provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!