Vaste. Primo festival del teatro antico

L’Assessorato alla cultura della Provincia di Lecce ha organizzato, in collaborazione con il teatro pubblico pugliese, il “Primo festival del teatro antico”, rassegna-concorso per la promozione del teatro classico nelle scuole

Il Comune di Poggiardo informa che l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce ha organizzato, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, il “I Festival del Teatro Antico”, rassegna-concorso per la promozione del teatro classico nelle scuole. L’iniziativa, patrocinata dal Ministero della Pubblica Istruzione e dalla Regione Puglia, è sostenuta, per gli aspetti organizzativi e logistici, dall’Assessorato allo Spettacolo della Città di Poggiardo e dalla cooperativa di servizi “Penelope 2000”, gestore del sistema dei beni culturali e naturali di Poggiardo e Vaste. Il festival si terrà presso l’area archeologica “Santi Stefani” di Vaste, in uno dei luoghi più rappresentativi del patrimonio storico-culturale messapico. Sono undici le opere teatrali che saranno rappresentate, realizzate dagli studenti delle scuole medie e superiori di Lecce e provincia, selezionate tra le numerose candidature presentate. Saranno presenti istituti del capoluogo ma anche di Nardò, Galatina, Casarano, Tricase, Ruffano, molti dei quali popoleranno l’area archeologica sin dal mattino affiancando le prove degli spettacoli alle visite guidate e agli importanti momenti di condivisione.Si parte il 30 maggio con “Romeo e Giulietta”, realizzata dagli studenti del Liceo Classico “G. Palmieri” di Lecce. Nel cartellone si dipanano altri dieci spettacoli che, dalla Medea di Euripide a “Gli Uccelli” e “Donne in Parlamento” di Aristofane, tracciano un percorso teatrale articolato per riscoprire la profondità filosofica e la vitalità delle opere classiche. A queste si affiancano anche una serie di pièce contemporanee: “Io son poeta! Scrivo e come vivo, vivo su testi poetici” di Comi e Bodini realizzato all’interno del laboratorio teatrale dell’Itas Deledda di Lecce con la partecipazione di numerosi ragazzi diisabili e “Due atti Unici” di Pirandello. Nella serata conclusiva si terrà la premiazione delle tre opere in concorso, selezionate da un’apposita giuria di esperti formata dal professor Gino Pisanò, dall’operatore teatrale Renato Grilli e da Titti Dollorenzo, rappresentante del TPP, alle quali verranno conferiti i tre premi da 3000-2000 e 1000 euro che gli Istituti potranno spendere in beni didattici per il prossimo anno scolastico. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha definito il progetto “apprezzabile e di notevole spessore sotto il profilo culturale, didattico, artistico ed educativo”. Ed esprimendo “vivo compiacimento per la manifestazione e, considerate le finalità e gli obiettivi dell’iniziativa”, ne concede il patrocinio”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!