Premio Barocco al gusto di Negramaro

Prime indiscrezioni dai lavori del Comitato scientifico: tra i premiati anche Valentina Vezzali

Arrivano le prime ufficializzazioni e anche qualche indiscrezione dal Comitato scientifico e di qualità del Premio Barocco sui nomi dei premiati della 40esima edizione della kermesse del patron Fernando Cartenì, trasmessa in diretta Rai nella serata del 3 giugno prossimo e presentata da Carlo Conti. A ricevere la pregiata galatea del maestro Egidio Ambrosetti sul palco dell’ex Carlo Pranzo, per la sezione spettacolo e musica, sarà l’ormai celeberrimo gruppo musicale salentino (ma ovviamente di fama internazionale) dei “Negramaro”. Per Giuliano Sangiorgi e la sua band sarà una serata speciale quella della consegna della elegante statuetta, la “Galatea Salentina”, delicata ninfa che esce dal mare ammantata di acqua, simboleggiante il legame con il Salento al Barocco, attraverso il capitello posto sul capo. Riconoscimento ai Negramaro che inorgoglisce ancor più la terra salentina capace di valorizzare le sue eccellenze in questo quarantennale del Premio Barocco 2009 che verrà festeggiato, come tradizione vuole, con la presenza di molti altri ospiti di caratura nazionale ed internazionale e che si alterneranno sul più grande palco d’Europa eretto alle falde delle antiche mura spagnole. E proprio nel corso del sopralluogo di ieri mattina dei tecnici e dei capi struttura Rai accompagnati dal patron Cartenì e dal produttore Nello Marti (e alla presenza tra gli altri dello scenografo Luigi Dell’Aglio, del regista Riccardo Di Blasi, e del coreografo Fabrizio Mainini) sulla location dell’ex Carlo Pranzo che ospiterà la prossima edizione del Premio Barocco al fine di mettere a punto gli accorgimenti organizzativi dell’evento proprio dal punto di vista televisivo, è emersa anche l’indiscrezione su un secondo nominativo nell’elenco, ancora in itinere, dei premiati. Per la categoria eccellenze dello sport nazionale la convergenza del Comitato Scientifico presieduto dal Magnifico Rettore dell’Università del Salento, prof. Domenico Laforgia, sembra essere stata ormai raggiunta sul nome della campionessa italiana e mondiale di scherma (specialità fioretto) Valentina Vezzali, dal 1999 in forza al gruppo sportivo “Fiamme Oro” della Polizia di Stato. Il Premio Barocco, nato da un’idea di Fernando Cartenì è cresciuto di anno in anno, divenendo un appuntamento sempre più importante per celebrare grandi personaggi del mondo dello spettacolo, della musica, della cultura, del cinema, della scienza, dello sport e dell’imprenditoria. Nel corso delle precedenti trentanove edizioni sono entrati nel copiosissimo Albo d’Oro dei premiati personaggi del calibro di Luciano Pavarotti, Carlo Rubbia, Franco Zeffirelli, Sophia Loren, Claudia Cardinale, Giuseppe Tornatore, Rita Levi Montalcini, Adriano Celentano, Andrea Bocelli. Il premio, nato nel 1969, da un’idea del “patron” Fernando Cartenì, è prodotto da Nibbio Eventi con il patrocinio di Città di Lecce, Regione Puglia, C.C.I.A.A. di Lecce e sotto l’alta egida dell’Università del Salento. Per il secondo anno consecutivo l’intera campagna di valorizzazione dell’immagine e di marketing promozionale del Premio Barocco 2009 è stata affidata alla Essecci di Carmelo Sergi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!