Roca Vecchia del Salento. Scalo dell'età del bronzo

Domani presso Aforisma, la presentazione della conferenza internazionale dedicata agli scavi di Roca Vecchia in programma il 22 maggio nel Peloponneso

Domani mattina dalle ore 11.30 presso la scuola di formazione manageriale Aforisma, si terrà la presentazione della conferenza internazionale dedicata agli scavi di Roca Vecchia in programma il 22 maggio prossimo a Kalamata, nel Peloponneso. L’importante simposio scientifico italo-greco nasce su iniziativa della cattedra di storia dell'arte mdoerna che ogni anno, grazie all’impegno della titolare dell’insegnamento,Chrysa Damianaki, e di Angelo Romano, organizza un viaggio di istruzione oltre Adriatico per gli studenti. Quest’anno saranno oltre cinquanta, tra docenti e studenti, a recarsi in Grecia per partecipare ad una conferenza internazionale che intende richiamare su basi storiche ed archeologiche l’antico legame del Salento con la terra ellenica. Roca Vecchia fu uno dei più importanti scali marittimi dell’Italia meridionale nell’Età del Bronzo. I materiali di tipo minoico e miceneo, riportati alla luce nel corso degli scavi condotti nell’ultimo decennio dagli archeologi Cosimo Pagliara e Riccardo Guglielmino, hanno gettato nuova luce sulle relazioni economiche e culturali che i Minoici ed i Micenei intrattennero con le popolazioni locali. Nel corso della conferenza stampa saranno proiettati due brevi documentari di 3 minuti ciascuno su Roca Vecchia del Salento e sul Museo Archeologico dell’Università del Salento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!