Ria, no al Pdl. Candidatura a rischio

Le perplessità della destra sul candidato

Il deputato, ex Pd, avrebbe rifiutato la tessera del Pdl: mossa che non sarebbe piaciuta ai vertici del partito. Candidatura a rischio? Intanto si scalda Lazzari. Le perplessità della destra sul candidato

Questa pausa pasquale ci voleva proprio per la politica provinciale del centrodestra. Chi sarà il candidato per Palazzo dei Celestini? Nelle ultime settimane, la quadratura del cerchio sembrava convergere su Lorenzo Ria, ex Pd ed ex primo inquilino di Palazzo dei Celestini. Ma oggi anche la sua possibile candidatura vacilla. Adriana Poli Bortone (in campo per il terzo Polo), ha sostenuto nell’eventualità di un ballottaggio di non appoggiare il Pdl se il suo candidato fosse Ria, perchè “uomo del centrosinistra”. I vertici del Pdl poi sembrerebbero aver preteso da Ria un atto formale di adesione al Pdl: prendere la tessera del partito per togliere ogni dubbio e risultare a tutti gli effetti uomo del centrodestra. Ma colpo di scena: Ria avrebbe rifiutato. Si vocifera che Fitto avrebbe chiesto al suo fedelissimo, Luigi Lazzari, di tenersi pronto a scendere in campo nel caso l’accordo con Ria dovesse saltare, anche se quest’ultimo sembra intenzionato, come Lisi, a smarcarsi da ogni candidatura alla provincia. Intanto sono ufficiali i nomi dei nuovi coordinatori del Pdl salentino: Cosimo Gallo, con vice, Saverio Congedo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!