Olio Conte da premio

Il prestigioso premio ad un'azienda salentina

Gli addetti ai lavori considerano il premio Ercole Olivario come l'Oscar dell'olio. Il fruttato leggero prodotto dall’azienda agricola Conte Giorgio si è aggiudicato il riconoscimento per l’edizione 2009

Il prestigioso premio “Ercole Olivario” è andato all’azienda agricola Conte Giorgio, produttrice dell'olio extravergine di oliva “Conte”. L'azienda salentina ha conquistato l'ambito riconoscimento, giudicato dagli addetti ai lavori come l'Oscar dell'olio, ottenendo il primo posto nella categoria fruttato leggero. Si tratta di una grande soddisfazione per una piccola azienda con sede a Sternatia, scelta dai giudici del concorso dopo una serie di assaggi durati una settimana che hanno visto l’olio di Stenatia primeggiare fra gli oltre 300 oli in gara. Il segreto dell'azienda agricola salentina è la grande passione dei fratelli Conte, che per tutto l'anno si occupano della produzione di olio, curando personalmente gli alberi d'oliva ed organizzando meticolosamente ogni fase della lavorazione delle olive e della produzione di olio. L'azienda, poi, ha sotto controllo l'intera filiera produttiva del suo olio: dalla raccolta delle olive, che avviene al giusto periodo di maturazione direttamente dall'albero, alla produzione dell'olio, nel moderno frantoio aziendale, al suo imbottigliamento. “E' una grande soddisfazione per noi – ha commentato Antonio Conte, che insieme al fratello Giorgio gestisce l'azienda -. Da sempre la nostra maggiore aspirazione è stata quella di produrre un olio di altissima qualità e per questo abbiamo investito molto per modernizzare il ciclo produttivo con la costruzione di un frantoio oleario d’avanguardia. I riconoscimenti non ci sono mancati in questi anni: siamo stati inclusi nelle più importanti guide internazionali sugli oli extravergini di oliva di alta qualità (ad esempio nel 2009 per il quarto anno consecutivo siamo presenti nella guida “L'Extravergine. Guida ai migliori oli di qualità accertata”). Per due volte poi il nostro olio ha conquistato una menzione di merito per la sua alta qualità al Sol, la più importante fiera nazionale sull'olio di oliva. E poi ancora abbiamo ottenuto una medaglia d'oro della Fiera di Los Angeles come miglior olio pugliese nella categoria fruttato medio. La conquista dell'Ercole Olivario è la ciliegina sulla torta. Siamo molto fieri di questi riconoscimenti, che ripagano la grande passione che mettiamo nel nostro lavoro. C'è un futuro per l'olio pugliese di alta qualità, che non ha niente da invidiare a quello toscano, a quello siciliano ed agli altri oli che provengono da altre regioni italiane”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!