Al Costa di Lecce un reality da guinnes

Reality scolastico alle finali dei Mondiali di creatività

Il reality scolastico inventato dal Costa di Lecce giunge alle finali del Gef, Festival Mondiale di Creatività nella Scuola. A Sanremo gli studenti salentini stupiscono per inventiva ed impegno

I ventidue studenti della 5B dell'Istituto Tecnico Commerciale “Costa” di Lecce da questa mattina sono in fibrillazione. Hanno appena saputo che la loro “creatura”, il reality scolastico “Class Action” (www.classactionreality.it) è stata ammessa alle finali del concorso GEF – Festival Mondiale di Creatività nella Scuola (www.gef.it) che avranno luogo a Sanremo dal 18 al 22 marzo. Ventidue alunni che potrebbero “diplomarsi” vincitori pochi mesi prima del diploma effettivo. Il loro merito? L'aver inventato in assoluto il primo format per un reality da svolgersi a scuola con scopi altamente formativi. A partire dal 1 ottobre e fino al 31 maggio, infatti, gli studenti della 5B sono in gara tra loro come in un vero reality solo che, anzichè farsi bagni in piscina o sfidarsi in competizioni senza senso, gareggiano a colpi di marketing e di trovate imprenditoriali per promuovere sul mercato reale un “brand”, imparando e applicando nella pratica la vera cultura d'impresa. L'idea dei ragazzi deve essere quindi piaciuta ai giudici dell'importante concorso se hanno deciso di “promuovere” il Costa alle fasi finali nella sezione “Da Vinci's Secrets” (i segreti di Da Vinci). Il “GEF – Festival Mondiale di creatività nella scuola” è svolto con il patrocinio del Parlamento Europeo, della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Pubblica Istruzione e del Ministero della Gioventù. E' un evento dove l'impegno e i risultati ottenuti dalle classi, sotto la guida di insegnanti appassionati, vengono portati alla luce e valorizzati attraverso una ribalta mediatica mondiale. Ricordiamo che Class Action è il primo esempio di come si può introdurre nella scuola una forma di istruzione assolutamente innovativa seguendo un “format” ben conosciuto e caro ai giovani: il reality. Class Action non è trasmesso in TV bensì è on line in Internet: www.classactionreality.it Gli utenti esterni (il pubblico) seguono le “azioni” dei “giocatori” in rete, sul sito del gioco, e interagiscono con loro sostenendoli, dando loro consigli sulle mosse da effettuare ed esprimendo le proprie valutazioni attraverso l'assegnazione di “voti”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!