Anche i Socialisti vogliono De Masi

l'Udc:

Dopo Italia dei Valori e associazione dei Verdi, anche i Socialisti Democratici hanno ufficialmente espresso il proprio gradimento per Ivan De Masi candidato sindaco per la coalizione di centro-sinistra. L'ultima parola, però, spetta al Partito Democratico, la forza politica più forte della coalizione.

Dopo Italia dei Valori e associazione dei Verdi, anche i Socialisti Democratici hanno ufficialmente espresso il proprio gradimento per Ivan De Masi candidato sindaco per la coalizione di centro-sinistra. La forza politica rappresentata a livello locale da Franco Carbone ha manifestato la sua posizione con un semplice manifesto affisso davanti alla sede di via delle Industrie. La terza dichiarazione, da parte dei cosiddetti “cespugli”, a favore del vice presidente del Gruppo Italgest sembra mettere pressione al Partito Democratico, che è la forza-guida della coalizione, e che è l’unico a mettere la parola fine alla candidatura per Palazzo dei Domenicani. Una situazione più chiara nel centro-sinistra si potrà avere dopo l’accordo a livello provinciale, se sarà raggiunto, per la candidatura alla presidenza della Provincia, che dovrebbe designare Loredana Capone. Casarano è un comune importante anche per la corsa a Palazzo dei Celestini ed è scontato che l’opinione dei vertici provinciali è importante anche per la designazione del candidato a Palazzo dei Domenicani. Entro la settimana, probabilmente giovedì prossimo, il Pd dovrebbe decidere quale esponente politico sarà il leader nei prossimi cinque anni. Il problema è che il partito è diviso almeno in quattro raggruppamenti, ossia tra chi vorrebbe De Masi; chi gradisce Claudio Casciaro; chi desidera come futuro sindaco Gabriele Caputo; chi nessuno dei tre, senza alternative, però. Sarà una bella gatta da pelare per il segretario-sindaco, Remigio Venuti, al quale probabilmente spetterà la scelta finale, considerato che il coordinamento del Pd ha già escluso il ricorso alle primarie, con la più ampia condivisione possibile e senza strappi. Intanto, smentendo indiscrezioni pubblicate dalla stampa, l’Udc casaranese ribadisce che il suo candidato alla carica di sindaco non è cambiato: continua ad essere Francesco Ferrari. Lo stesso Ferrari, che rimane il commissario della sezione cittadina, rivela che l’Udc avrebbe già “completato la prima lista di candidati con il loro candidato sindaco” e che “erano a trattare con gli amici del centro-destra di Casarano per cercare di giungere ad un’unica alternativa candidatura , che a esclude possa essere quella del candidato sindaco Udc. Ma non si prenderà nessuna decisione – conclude la nota di Ferrari – senza comunicare con gli amici iscritti dell’Udc e con il suo Commissario Provinciale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!