“Il servizio su Basile andrà in onda lunedì”

Prevista inizialmente per il 2 febbraio e poi slittata per ben due volte, la seconda parte del servizio di “Chi l’ha visto?” sulla morte di Peppino Basile andrà in onda lunedì prossimo. Lo ha reso noto la redazione stessa del programma di Rai tre, in seguito alle numerose telefonate di disappunto e di richiesta di chiarimenti ricevute. Inserito nel palinsesto di lunedì scorso, il servizio sul politico ugentino sarebbe stato tagliato, assieme ad un altro, per l’imprevisto ed eccessivo protrarsi di uno dei servizi precendenti. Esso prevedeva tra le altre, le dichiarazioni di Bruno Colitti, imprenditore che si è autodenunciato indicando la presenza di rifiuti tossici nel sottosuolo della discarica di Ugento, di vari amici di Peppino Basile, del sindaco Eugenio Ozza e del direttore del Tacco d’Italia, Maria Luisa Mastrogiovanni. Il direttore riferiva, in particolare, di un dettaglio inquietante ed inedito relativo alle ultime ore di vita di Basile: nella sera in cui fu ucciso aveva fatto un sopralluogo presso il centro di stoccaggio realizzato con fondi comunali ma mai utilizzato, del quale era da poco venuto a conoscenza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!