Pallamano Puglia insieme per Francesco

Una giornata della solidarietà per raccogliere fondi

Una giornata della solidarietà per sensibilizzare e raccogliere fondi per Francesco, affetto da una rara malattia

Mentre prosegue il countdown per la ripresa del campionato, la Italgest Salento d’amare Casarano è sempre attenta alla questione di promozione del sociale, concedendo nella fattispecie uno spazio importante e meritevole ad un bambino di Casarano, Francesco Sarcinella, affetto da Tetraparesi spastica, male che gli nega ogni attività motoria. La compagine salentina non ha esitato ad organizzare, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Casarano, e in collaborazione con la Delegazione Regionale della FIGH e delle società di pallamano della Puglia, la Giornata della Solidarietà “La Pallamano Puglia insieme per Francesco”. Alla manifestazione, che si terrà oggi pomeriggio alle ore 17:00 presso il Tensostatico di c.da Pietra Bianca, parteciperà una rappresentanza di giocatori pugliesi di Serie A d’Elite appartenenti ai team Indeco Conversano, Junior Fasano ed ovviamente Italgest Casarano. “La giornata della solidarietà ha l’obiettivo di sensibilizzare e raccogliere fondi per Francesco, affetto da una rara malattia che gli impedisce di fare sport con i suoi amici”, dichiara Ivan De Masi. “Non abbiamo esitato a offrire nel nostro piccolo un contributo che parte dal cuore di tutti noi, perché Francesco possa ricevere cure specializzate in un centro neurologico di Miami”. La situazione del bambino casaranese ha mobilitato l’intera cittadinanza, che ha dato vita ad un comitato ufficiale per la raccolta dei fondi. “Molti dicono che nel mondo si faccia eccessiva solidarietà: la solidarietà però non è mai troppa, perché ogni giorno apprendiamo dalle cronache situazioni spiacevoli”, afferma il presidente Gianni Ippoliti. “Onore agli organizzatori e a tutti coloro che si sono associati a questo importante manifesto di solidarietà, stringiamoci intorno a questa famiglia perché se uniti e numerosi, possiamo dare la sensazione che si possa fare tanto con un piccolo e sincero gesto”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!