Maltempo nel Salento. Al buio la zona di Otranto

Disagi nell'erogazione della corrente elettrica ed allagamenti

In circa 5mila sono rimasti al buio per diverse ore nel week end. Ma il maltempo non ha causato danni solo alle centraline Enel. Allagamenti dovuti all'abbondante pioggia hanno bloccato nei propri veicoli molti automobilisti

Se non ha causato danni gravi, il maltempo che si è abbattuto sul Salento nello scorso week end ha comunque arrecato disagi a molti cittadini. Sarebbero stati 5mila in tutto, stando ai calcoli dell’Enel, i residenti in diverse zone della provincia ad essere rimasti al buio. Ed in alcuni casi anche per diverse ore. In particolare la zona maggiormente colpita da disservizi relativi all’erogazione di corrente elettrica è stata quella nelle vicinanze di Otranto. Giurdignano, Uggiano La Chiesa sarebbero stati i Comuni maggiormente interessati dal black out, seguiti da Otranto e Palmariggi. L’abbondanza delle precipitazioni ha anche causato disagi alla circolazione automobilistica, con numerosi veicoli intrappolati nelle proprie auto, a causa di allagamenti dei tratti stradali a ridosso del centro commerciale Carrefour di Cavallino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!