Un mese di creatività salentina

Resoconto dell'incontro tra la Poli e gli artisti della provincia

L’evento sarà una rassegna di incontri e mostre negli spazi tradizionali e non della città. E questa è solo una delle idee emerse nel corso dell'incontro di lunedì scorso

Sono due i percorsi emersi nell’ambito della riunione che si è svolta alla presenza di una folta rappresentanza di artisti leccesi e salentini lunedì scorso a Palazzo Carafa e che è stata convocata da Adriana Poli Bortone, vicesindaca ed assessora alla Cultura del Comune di Lecce, per mettere a punto una strategia di esaltazione delle identità locali e di valorizzazione delle eccellenze in campo artistico. Il primo è relativo alla istituzione della De.Co. delle Arti, marchio di denominazione comunale utile a censire e proteggere le attività artistiche ed artigianali salentine e a tutelare l’autenticità e l’originalità delle opere, mentre il secondo riguarda gli artisti, la loro richiesta di visibilità e di promozione ed in particolare l’organizzazione di un evento specifico. Nella prima direzione, sulla quale si stava già lavorando da tempo, si è provveduto alla discussione e valutazione di una bozza di Regolamento istitutivo della De.Co. ed alla sua condivisione con i partecipanti alla riunione. Lo stesso Regolamento sarà inviato alla Camera di Commercio perché possa prenderne opportuna visione, alla luce anche della prevista presenza di un suo rappresentante nella commissione di valutazione. Per quanto concerne gli artisti si è deciso di far partire a breve un bando pubblico (nel quale saranno indicate le modalità di partecipazione) finalizzato alla istituzione di un Centro di Documentazione delle Arti Visive, che porterà alla realizzazione di un evento espositivo periodico. In tale ambito, infatti, si svolgerà anche “Il mese della creatività salentina”, rassegna di incontri e mostre, articolata sull’intero spazio urbano, con il preciso intento di creare un appuntamento periodico caratterizzante lo spirito di Lecce “Città d’Arte”. “Con questo nuovo confronto con gli artisti – spiega Adriana Poli Bortone – abbiamo fatto un notevole passo in avanti nella strategia di promozione delle identità locali e di valorizzazione delle eccellenze in campo artistico. Ci sono discipline di qualità come quella artigianale che intendiamo difendere e valorizzare, nel contesto di una politica che renda protagonisti gli spazi della città, dai contenitori tradizionali agli spazi di archeologia urbana fino a quelli abbandonati. Con ‘Il mese della creatività salentina’ Lecce può diventare palcoscenico all’aperto e capitale della creatività, in grado di essere attrattiva non solo per i salentini, ma anche per chi intende assumere un approccio di conoscenza verso le peculiarità di Lecce, la sua storia e le sue vocazioni. Ci aspettiamo una partecipazione numerosa e qualificata. L’amministrazione comunale – conclude – fornirà tutto il supporto possibile alla realizzazione dell’evento e spero, inoltre, che altre Istituzioni (Regione e Provincia) vogliano contribuire, nonché i privati che intendano investire sulla creatività”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!