A Supersano inaugurazione del Parco Naturalistico

Il Gruppo d’Azione Locale del Capo di S. Maria di Leuca, comunica che GIOVEDI’ 2 OTTOBRE 2008 alle ore 16.00 presso la località Bosco della Serra del Mucurone sulla Strada Provinciale Supersano – Casarano, il Comune di Supersano inaugurerà il Parco Naturalistico e Centro Visite della Serra di Coelimanna. Il progetto rientra negli interventi ai quale sono interessati i 17 Comuni dell’area LEADER Plus: Acquarica del Capo, Cutrofiano, Giuggianello, Giurdignano, Minervino di Lecce, Otranto, Poggiardo, Ruffano, Salve, Sanarica, San Cassiano, S. Cesarea Terme, Specchia, Supersano, Tricase, Ugento e Uggiano La Chiesa, componenti del Consorzio dei Comuni “Terra dei due mari”, il quale ha individuato i beni del patrimonio architettonico-culturale ed ambientale, oggetto del cofinanziamento. Il GAL Capo di Santa Maria di Leuca ha come obiettivo principale la costituzione di un sistema integrato di fruizione dei beni culturali ed ambientali, organizzati secondo filoni tematici. A tal fine nell’area LEADER Plus sono stati sostenuti investimenti finalizzati alla valorizzazione dei beni culturali dell’area, individuati fra i seguenti tematismi: preistorico come menhir, dolmen, oppure messapico-romano: siti archeologici, insediamenti vari; basiliano-bizantino: cripte, grotte, insediamenti rupestri, frantoi ipogei, musei ed anche, a favore di boschi della macchia mediterranea, le pinete delle serre salentine e del paesaggio rurale, che insieme contribuiranno a creare il “Parco della cultura e della natura” della Terra dei due mari, il quale promosso in maniera integrata, permetterà una conoscenza complessiva degli aspetti naturalistici e ambientali e del patrimonio culturale del territorio salentino. L’intervento ha riguardato la valorizzazione di due vani ubicati a valle dei percorsi storici (tratturi) esistenti lungo la Serra del “Mucurone”, nei pressi della strada provinciale Supersano – Casarano, completando gli stessi antichi camminamenti e realizzando un’area attrezzata, nelle immediate vicinanze della Cripta e del Santuario della Beata Vergine Coelimanna, che si estende per circa 2.000 mq.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati