“Il solito pasticcio alla Vendola”

Adriana Poli Bortone invita alla coerenza il Governo regionale

Adriana Poli Bortone, senatrice del Popolo della Libertà e coordinatrice di Alleanza Nazionale in Puglia, commenta l'anamento da parte del settore Affari generali della Puglia del bando regionale sulla promozione del territorio

La Regione Puglia ha deciso di anare il bando di gara da 7 milioni di euro per la comunicazione turistica 2007/2008, al centro di polemiche nelle settimane scorse dopo la denuncia di possibili sprechi e ritardi nell’assegnazione da parte di uno dei partecipanti. La procedura di anamento in via di autotutela (“a causa dell’esiguità del tempo a disposizione per l’espletamento del servizio”) è stata comunicata dal settore Affari Generali dell’ente. “Una bella figuraccia – ha commentato Adriana Poli Bortone, senatrice del Popolo della Libertà e coordinatrice di Alleanza Nazionale in Puglia – e soprattutto l’ennesimo pasticcio alla Vendola. Tutta questa faccenda, dai dubbi sulla regolarità alla decisione di anare il bando, è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di programmazione e di spesa della Regione Puglia, a danno di un settore quale quello turistico che è fondamentale per l’economia pugliese. Una situazione del genere imporrebbe non solo al dirigente (come in effetti è successo) di assumere decisioni dettate dai fatti, ma anche ai politici di essere conseguenti nella tutela da clamorosi fallimenti della loro attività. Ma è chiaro – ha concluso – che è troppo sperare nella coerenza”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!