Un agronomo salentino nella direzione nazionale di fattorie sociali

Importante riconoscimento per l'agronomo salentino Antonio Stea, entrato a far parte della direzione nazionale di Fattorie Sociali

Grande soddisfazione per l'agronomo Antonio Stea, già fondatore dell'associazione nazionale giovani agronomi e forestali, ora entrato nella direzione nazionale della rete delle fattorie sociali.

Nell'ambito della rete fattorie sociali istituita da alcuni anni, nella ristretta direzione nazionale parteciperà anche il Dr. Antonio Stea, consulente agronomo nel Grande Salento. Partecipando ai lavori dell'assemblea annuale della rete delle fattorie sociali, svoltasi presso la sala gialla del CNEL (Consiglio Nazionale Economico e del Lavoro) il 9 luglio 2008 in Roma , il Dr. Antonio Stea, consulente agronomo salentino, è entrato a far parte della ristretta direzione nazionale della rete delle fattorie sociali. Presenti tra gli intervenuti l'assemblea e nel corso delle successive elezioni il Presidente Nazionale dell' AIAB Andrea Ferrante, il Presidente delle fattorie sociali Dr. Alfonso Pascale ed il Presidente della commissione agricoltura del governo. “Oggi in un ottica rurale sempre più europea si va sempre più affermando un ruolo multifunzionale delle aziende agricole – afferma il neoeletto – dall'offerta dei servizi ambientali all'attenzione delle stesse al mondo del sociale, spero di offrire un buon contributo, solo ed esclusivamente mediante una progettualità seria, al territorio ed alle aziende agricole del Grande Salento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!