E' ancora Carnevale a Corsano

La terza edizione della manifestazione

Bellezza coreografica, qualità della cartapesta, plasticità delle forme. Sono questi gli ingredienti che fanno del Carnevale di Corsano un evento da non perdere per l'intera provincia. E non solo. Dalla Francia arrivano giovani che vogliono apprendere i segreti della cartapesta

A partire dalle ore 20.30 di oggi, le vie di Corsano si animeranno con la sfilata dei carri allegorici e la musica del Carnevale estivo. Dopo le prima edizioni del 2003 e del 2004 torna, infatti, l'appuntamento organizzato dall'Associazione per il Carnevale, che intende far conoscere ai turisti la bellezza coreografica, la qualità della cartapesta, la plasticità delle forme e le tipicità che fanno del carnevale di Corsano invernale un appuntamento importante a livello provinciale. La novità di quest'anno è il protocollo d'intesa tra il Carnevale di Corsano e il progetto “Popoli” ideato da Cesario Ratano, assessore alle Politiche Culturali del Comune, che proseguirà tra musica, corsi, laboratori e incontri sino al 3 agosto. “È una novità importante – sottolinea Ratano – perché il Carnevale è uno degli elementi del gemellaggio che si sta costruendo con la città francese di Romans, il cui impegno ufficiale è stato firmato in Francia lo scorso mese di maggio. A Romans, infatti, si svolge un importante Carnevale che a differenza di quello di Corsano è fatto solo di numerosi gruppi in maschera anche internazionali. Sono già due anni, infatti – spiega l'assessore – che durante la preparazione del Carnevale invernale, alcuni gruppi di persone vengono da Romans a Corsano, per imparare la tecnica della cartapesta e quest'anno due giovani di Corsano sono stati invitati per insegnare ai giovani francesi i segreti per la realizzazione dei carri allegorici. Anche per il prossimo Carnevale – continua Ratano – nel mese di novembre alcuni giovani francesi ripeteranno l'esperienza formativa nel nostro Carnevale e a febbraio ritorneranno in Francia i nostri giovani per continuare i laboratori”. Dopo la sfilata si esibiranno Indiano Salentino & Artetnica. Il viaggio del gruppo nella musica popolare è stato inaugurato nel giugno 2004 da Giampiero Romano (autore di testi e musiche) con il libro/cd “Indiano Salentino e lo spirito della/nella musica” dove fonde i vari stili musicali che hanno accompagnato la sua vita artistica, relazionando la cultura dei nativi d'America con la cultura Salentina nella loro universale etnicità; nel settembre 2004 l'esperienza di Giampiero si fonde con il gruppo ArtEtnicA dando vita a nuove canzoni e sperimentazioni musicali, nella continua ricerca dello spirito che vive nella musica che non ha spazio nè tempo. L'ensemble è composta da l'Indiano Salentino Giampiero Romano (autore, compositore, chitarra, voce, armonica a bocca, tammorra) e gli ArtEtnicA con Silvia Sicuro (voce tamburello), Herta Di Seclì (basso e voce), Fabio Romano (tamburello e tammorra), Luciano Pignataro (fiati), Francesco Polito (mandolino e chitarra), Irene Russo, Carla Stasi, Valentina, Valentina (danza). Il Carnevale ospita inoltre spazi dedicati alla body art, ai murales, agli artisti di strada, alla rap dance e al freestyle, ai giochi gonfiabili di Peter Park, ai balli latino americani e al karaoke.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!