Acque termali nel paese assetato e i mille rivoli della rabbia

In un paesino di undicimila anime, con il reddito pro capite tra i più bassi della provincia, la dispersione scolastica e il tasso di disoccupazione tra i più alti, dove si coagulano interessi tra i più succulenti, sparsi sul più lungo e il più bello (ancora per poco) litorale della costa salentina, la rabbia di vedersi sfuggire di mano l’unica occasione, anche piccolissima, del proprio riscatto economico, a causa di un intervento, vero o presunto del “Masaniello di Ugento”, può aver fatto tracimare la regia di un semplice avvertimento rusticano nella sceneggiatura improvvisata del più infame degli assassini

Leggi tutto

Da Profico a Basile, una storia lunga un secolo

Il 15 giugno 1922 moriva assassinato da un fascista Cosimo Profico, un uomo del popolo impegnato per la distribuzione della terra del demanio ai contadini. Il 15 giugno 2008 muore Peppino Basile, un uomo del popolo che stava raccogliendo documenti per contrastare le speculazioni in atto nel demanio e sulla cementificazione del parco naturale

Leggi tutto