Festival canoro internazionale “Mauro Carratta”. Al via la V edizione

Appuntamento a sabato 5 luglio, in piazza San Vincenzo a Ugento

Tutto pronto per la V edizione del concorso canoro internazionale dedicato al cantante ugentino “Mauro Carratta” scomparso prematuramente. Dodici concorrenti provenienti da tutta l'Italia saranno giudicati da una commissione tecnica e da una giuria popolare. Ospite d'onore della serata, condotta da Fernando Proce di Rtl 102.5, è la cantante dance Regina Saraiva, direttamente da La7

Al via la nuova edizione del Festival internazionale “Premio Mauro Carratta” che si svolgerà sabato 5 luglio, a Ugento, nella cornice storica di piazza San Vincenzo (ingresso libero). Quest’anno, l’importante concorso canoro organizzato dall’Associazione “Gli amici di Mauro”, sotto la direzione artistica del musicista e produttore salentino Carlo De Nuzzo, vedrà esibirsi esclusivamente autori emergenti, singoli cantanti o gruppi musicali, e non più interpreti. Su centinaia di richieste pervenute da tutta Italia, sono stati selezionati 12 concorrenti: Anderson Mele (Taranto) Baraumba – band – (Caserta) Fabio Caucino (Torino) Federico D'Annunzio (Milano) Gianfranco Mauto (Roma) Laura Campisi (Palermo) Lorevee (Torino) Luca Bussoletti (Roma) Malgarbo – band – (Lecce) Mariano Soriente (Napoli) Sonia Addario (Cosenza) Vidaminico – band – (Taranto) A giudicare i brani inediti sarà una giuria tecnica formata da artisti, giornalisti e professionisti del settore: Bruno Zucchetti (pianista di Laura Pausini, nonché produttore e arrangiatore di artisti del calibro di Fabio Concato, Antonello Venditti e, all'estero, Monica Narancho); Gabriele Fersini (chitarrista di Laura Pausini, oltre che autore di alcune delle sue canzoni); Marcos Siqueira (musicista brasiliano, ha collaborato con Rosalia De Souza, Toninho Horta, Hermeto Pascola e Fatima Guedes; in Italia, con Aleandro Baldi, Paolo Vallesi, Anna Oxa e Fabio Concato) Max Del Buono (direttore artistico di Radio Reporter); Dario Quarta (Qui Salento, La Gazzetta del Mezzogiorno); Flavia Serravezza (La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Tacco d’Italia); Carla Falcone (Radio Planet) Stefano Favia (medico chirurgo e scrittore. Nel 2000 ha pubblicato il libro “Can I have the first slide, please”. Nel 2001 ha conseguito l'attestato di qualifica di autore di testi al C. E. T. di Mogol) Luigi Russo (Presidente CSVS) Quest’anno, insieme alla commissione artistica, voterà anche una giuria popolare formata da 40 persone del pubblico presente selezionate per fasce di età. Ecco i premi che saranno assegnati e che saranno consegnati da un delegato SIAE: € 5.000 al vincitore assoluto € 1.000 alla miglior composizione musicale € 1.000 al miglior testo € 1.000 premio della critica Ospite d’onore della serata è la cantante brasiliana-icona della musica dance, Regina Saraiva, direttamente dal programma “Markette” di Piero Chiambretti in onda su La7. Famosissima è la sua cover dance di “Killing me softly”, per lungo tempo uno dei brani più ballati in tutte le discoteche d’Italia. La presentazione del Concorso è affidata a Fernando Proce, speaker radiofonico di radio RTL 102.5. Tutte le esibizioni saranno categoricamente dal vivo e i finalisti che non hanno a disposizione propri musicisti saranno accompagnati dalla house band, formata da professionisti d’eccezione (Massimiliano Ingrosso alla batteria, Umberto Malagnino al basso, Enrico Duma e Pino Mazzarano alle chitarre, Raffaello Liguori al piano e alle tastiere, Renato Carrozzo ed Elisa Schirinzi ai cori). Per ulteriori aggiornamenti sul Festival e per conoscere le edizioni precedenti, basta consultare il sito www.premiomaurocarratta.it Per il secondo anno consecutivo, il “Premio Mauro Carratta” si è fregiato anche di un importante riconoscimento: la consegna di una medaglia da parte del Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!