Stilcasa Volley chiude un ciclo lungo tredici anni

Con la mancata iscrizione al campionato nazionale di serie A2

Il bilancio di tredici anni di successi di Donato e Walter Bruno

Oggi, non iscrivendo la squadra al prossimo campionato nazionale di serie A2, la Stilcasa Volley Taviano chiude la sua felice esperienza con la pallavolo, dopo tredici anni ricchi di successi e di soddisfazioni. La decisione di non prendere parte al prossimo torneo di serie A2 è sofferta, ma è una decisione ben ponderata. Riteniamo di aver raggiunto il massimo risultato sportivo che si poteva pretendere da una società, e da una realtà, come quella di Taviano. Sono stati tredici anni vissuti intensamente, che si ricordano giorno dopo giorno, mese dopo mese, vittoria dopo vittoria. Non si possono dimenticare le persone, gli amici, che in tutto questo tempo ci sono stati vicini. A partire dagli atleti, tutti, indistintamente, che hanno vestito il giallo-rosso della nostra maglia, dagli allenatori, dai componenti lo staff tecnico e medico. Ringraziamo e salutiamo quanti a diverso titolo hanno collaborato con la nostra società, nonché i nostri insostituibili tifosi di Taviano in particolare e del Salento in generale. Fare l’elenco di coloro ai quali vorremmo personalmente esprimere la nostra riconoscenza sarebbe lungo, perché tutti meritano la nostra gratitudine. A due persone in rappresentanza di tutti, però, vorremmo dire il nostro “grazie”: al direttore sportivo Antonio Mattei, ed all’insostituibile Carmelo Portaccio, i quali soprattutto negli anni trascorsi in A2 hanno fatto valere le loro capacità professionali, mettendole al servizio della società. Estendiamo il nostro sentimento di riconoscenza al senatore Lorenzo Ria, Presidente onorario del nostro sodalizio, per esserci stato sempre vicino, al Presidente ed all’amministrazione della Provincia di Lecce, perchè nei cinque anni di nostra presenza in A2 hanno associato al sodalizio come sponsor istituzionale il marchio “Salento d’amare”, ed alle varie aziende sponsorizzatrici. Un grazie, sentito, a tutti i sindaci ed amministratori che negli anni si sono succeduti al governo della Città di Taviano. Verso i quali lamentiamo un solo rammarico: avrebbero potuto osare di più. Un pensiero va al dottor Massimo Righi, alla Lega Pallavolo Serie A, ed a tutti quei dirigenti, e in qualche caso Amici, delle società di serie A conosciuti in questi cinque anni. Con loro abbiamo condiviso tante riunioni in Lega, nel periodo in cui ho avuto l’onore di essere stato nominato nel consiglio d’amministrazione. Ringraziamo inoltre gli organismi federali nazionali, regionali e provinciali della Fipav, e gli organi di informazione della carta stampata e della radio-televisione. Non si dimenticano molto facilmente i tanti anni passati tra i palazzetti dello sport di tutt’Italia, soprattutto gli ultimi cinque per aver disputato la seconda serie nazionale. Per questo portiamo nei nostri ricordi molto più di una coppa Italia vinta insieme a 2500 tifosi salentini festanti sulle tribune dell’Euroitalia di Casarano; molto più di due semifinali play off raggiunte per lottare per la promozione in A1; molto più delle tante battaglie sportive fatte nostre con orgoglio e sentimento. Portiamo la certezza di aver e di averci regalato anni bellissimi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!