Intascava i ticket. Tre anni di carcere

La frode sarebbe andata avanti dal 2000 al 2004

Per ben quattro anni si sarebbe impossessata dei soldi del ticket sanitario versato dai pazienti, accumulando la somma di 300mila euro. Accusata di peculato e falso, Maria Gabriella Rausa, di Poggiardo, dipendente Asl, è stata condannata a tre anni di reclusione

I pazienti pagavano il ticket e lei, Maria Gabriella Rausa, 50enne di Poggiardo, dipendente presso la struttura della Asl di Maglie, lo intascava, giorno dopo giorno. Falsificando, intanto, le bollette di pagamento di quel ticket dovuto. E’ stato facile, così, accumulare la somma di 300mila euro in quattro anni, dal 2000 al 2004. La donna è stata condannata a tre anni di reclusione per i reati di peculato e falso dai giudici della prima sezione penale che, dopo una camera di consiglio durata circa un’ora, hanno confermato le accuse mosse dalla Procura di Lecce. Il tribunale ha disposto una provvisionale di 10mila euro destinata alla Asl e la confisca delle somme che la Rausa avrebbe trattenuto. Il risarcimento del danno sarà invece stabilito in sede civile.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!