Baldassarre a processo

Un processo in corso ed uno all'orizzonte per l'ex assessore di Cavallino

Nel primo processo è accusato di essere stato il mandante di attentati intimidatori ad amministratori, tecnici ed imprenditori coinvolti nella creazione di un parco commerciale in città. Ma un secondo processo potrebbe aprirsi presto: quello che lo vede accusato di truffa e falso

Chiuse le indagini e chiesto il processo per la truffa di 350mila euro contestata all’ex assessore di Cavallino Roberto Baldassarre, arrestato a marzo dell’anno scorso con l’accusa di essere il mandante degli attentati che nel 2002 colpirono amministratori, tecnici ed imprenditori coinvolti nella creazione del parco commerciale della città. Ma se questo processo è in corso, un altro si prospetta per Baldassarre. E stavolta riguarda la sua professione di consulente finanziario. La indagini condotte dal pubblico ministero Marco D’Agostino accusano infatti l’ex amministratore di truffa e falso per un investimento di 350mila euro che Baldassarre avrebbe fortemente consigliato ad una imprenditrice di Ostini presentandolo come non privo di qualche rischio ma moto fruttuoso. Da questa accusa Baldassarre si difende dichiarandosi egli stesso vittima della truffa. L’investimento, secondo la sua testimonianza, gli sarebbe stato proposto da un collega barese, poi sparito assieme al denaro. Questa versione dei fatti pare non abbia convinto il magistrato, che ha chiesto il processo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!