Nove milioni di euro. Peccato, falsi

Blitz nella stamperia di Melissano

Nove milioni di euro in banconote da 50 euro, 160mila in tutto. La stamperia lavorava a spron battuto da circa un mese nella zona industriale di Melissano ma nessuno si era mai accorto di a

Quando ieri mattina i limitari hanno fatto irruzione nel capannone in passato adibito ad oleificio hanno trovato davanti ai propri una scena da film. Macchine che stampavano banconote da 50 euro senza posa, alcuni fogli di banconote già stampati appesi ad essiccare e cinque uomini al lavoro. E se anche le banconote non erano ancora state ultimate (mancavano infatti alcuni segni per renderle più simili alle originali, come, ad esempio, l’oleogramma argentato che sarebbe stato applicato dopo) si è capito subito che si trattava di un lavoro ben fatto. Circa nove milioni di euro in banconote da 50 euro, 160mila in tutto. La stamperia lavorava a spron battuto da circa un mese nella zona industriale di Melissano ma nessuno si era mai accorto di a. Il denaro falso non era fortunatamente ancora stato immesso nel mercato o consegnato a chi l’aveva ordinato. In flagranza di reato sono stati arrestai Giovanni Gianfreda, 27 anni, imprenditore di Melissano; Giancarlo Camponeschi, 45 anni di Roma, tecnico tipografo con precedenti per reati specifici; Rosario Fioretti, 61 anni di Carmiano ed originario di Brindisi; Alberto Alfieri, 45 anni, e Luca Manganaro, 22 anni, entrambi di San Cesario.

Leave a Comment