Banda degli escavatori. Presi in due

Tutti i materiali al vaglio degli inquirenti

Uno dei due, a bordo di un trattore, trainava una gru. L'altro, guidando una Fiat Bravo, faceva strada all'amico. La polizia li ha arrestati ieri

Sono stati arrestati ieri sulla San Cataldo-Lecce dai poliziotti del secondo turno delle Volanti. Agli agenti è risultato subito sospetto il fatto che i due uomini, appena intraviste le auto della polizia, abbiano cambiato strada, imboccando una strada di campagna. Un uomo era a bordo di un trattore e trainava una gru; un altro guidava una Fiat Bravo che precedeva il mezzo agricolo, facendogli strada. Dai controlli dei poliziotti è stato subito tutto più chiaro: la gru è risultata rubata lo scorso 21 gennaio; l’escavatore, rinvenuto più tardi nell'abitazione di uno dei due malviventi, è invece stato rubato a Nociglia nell’agosto 1999. In manette sono finiti Bruno Vitale, 53 anni di Lecce, e Mario Bursomanno, 64 anni, di Arnesano. Il pm Guglielmo Cataldi ha ritenuto di procedere immediatamente agli arresti. Resta da verificare se Vitale e Bursomanno siano riconducibili alla banda specializzata nel furto dei mezzi agricoli e da lavoro destinati al mercato dell’Est.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!