Tennis a scuola

Parte il progetto sportivo

Il tennis come disciplina sportiva che si svolge direttamente a scuola, durante le ore di lezione. A Casarano parte il progetto presso l’Istituto Comprensivo 2° polo

Assessorato alla Pubblica Istruzione e “Tennis Club Salento”, con la collaborazione della Fit (Federazione Italiana Tennis), ripropongono agli alunni delle scuole elementari il progetto “Sport a scuola”, un programma di educazione e avvicinamento allo sport che, alcuni anni fa, ha fatto scoprire Andreina Pino, un vero e proprio talento del tennis, considerata una delle migliori allieve italiane. I principi fondamentali del progetto sono la divulgazione e promozione del gioco del tennis, ma anche favorire la creatività, la socializzazione e l’apprendimento di altri sport. Il progetto, che coinvolgerà oltre 250 alunni dell’Istituto Comprensivo 2° Polo, verrà svolto in dieci ore settimanali, sarà tenuto dal maestro federale Cosimo Pino e rispetterà le finalità dei programmi di Educazione fisica e motoria. “Si parte da un concetto ampio di sport e attività motorie per approdare, gradualmente al gioco del tennis – spiega l’istruttore – in virtù di questo percorso didattico, l’approccio al tennis è facilitato, grazie anche alla capacità di adattare le dimensioni delle superfici di gioco, agli spazi disponibili nella scuola. Il nostro progetto, oltre a favorire la socializzazione, è un veicolo didatticamente valido per la crescita armoniosa dei ragazzi, stimolandoli alla ricerca di rapide soluzioni per risolvere problemi che il gioco stesso impone”. “E’ un progetto, al suo sesto anno di vita, molto valido, se si tiene conto dei risultati fin qui raggiunti – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione, Antonio Memmi – anche quest’anno l’Amministrazione comunale ha promosso l’attuazione di un lungo ciclo di lezioni di sport, tenute direttamente nelle aule, da ottobre a maggio, che coinvolge oltre 250 alunni, educandoli alla cultura e alla pratica sportiva che vanno oltre il semplice apprendimento di rudimenti di tennis”. E le risposte, come si è detto, non mancano se è vero che proprio il progetto “Sport a Scuola” ha favorito l’exploit di Andreina Pino (nessuna parentela con il maestro), l’undicenne casaranese impegnata, da qualche anno, con lusinghieri risultati in molteplici tornei nazionali. “Andreina è solo l’esempio più eclatante – conclude il maestro Pino – ma devo dire che moltissimi ragazzi, affascinati da ciò che apprendono a scuola, frequentano successivamente la scuola tennis per perfezionare la loro tecnica e praticare costantemente questo sport”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!