Annullamenti Ici. La proposta non passa

La Schirinzi resta fuori dalla maggioranza

Francesca Fersino, coordinatrice cittadina di Forza Italia, si è detta delusa dall’esito del Consiglio Comunale che ha respinto la proposta di anare gli accertamenti Ici sulle aree fabbricabili

Sulla proposta dell’opposizione di anare gli accertamenti Ici per le aree edificabili, la maggioranza di centro-sinistra ha vacillato. Solo due voti di scarto (dieci a otto), infatti, ha salvato la coalizione Pd-Verdi-Udeur da un clamoroso smacco. Insieme alle minoranze hanno votato a favore Amedeo Sabato (Udeur) e Leda Schirinzi del gruppo “Casarano Amica”, ma vicina al movimento dei Verdi. Se il voto del rappresentante “mastelliano” era scontato, non lo era certo quello della Schirinzi che ha causato diversi malumori nelle file del Pd. La consigliera comunale è organica alla maggioranza oppure è ancora fuori? E’ questo il quesito che in molti si facevano dopo il clamoroso epilogo del Consiglio Comunale di giovedì scorso. Com’è noto, nello scorso mese di novembre, il sindaco Remigio Venuti fece un’operazione di allargamento della maggioranza, nominando assessore un rappresentante del movimento ambientalista, Marcello Torsello, con il chiaro obiettivo di tirare dentro la maggioranza la Schirinzi. “Ma io non faccio parte della maggioranza – chiarisce l’interessata – insieme al mio compagno del gruppo di Casarano Amica (Francesco Capezza, ndr) resteremo all’opposizione fino alla fine del mandato”. Intanto, però, l’ex assessore Giuseppe Morgante, la “vittima sacrificale” per fare posto a Torsello, riapre il fronte delle polemiche. “Questa è la prova – afferma – che la mia sostituzione non è servita a niente. La maggioranza in Consiglio Comunale è sempre la stessa”. Il Consiglio Comunale di giovedì scorso ha insomma bocciato la delibera presentata da Forza Italia, An e Udc, ma ha dimostrato che l’allargamento della maggioranza ai Verdi non ha giovato al rafforzamento della coalizione che sostiene Venuti. Francesca Fersino, coordinatrice cittadina di Forza Italia, è delusa per l’esito Consiglio Comunale che ha discusso e respinto la proposta di anare gli accertamenti Ici sulle aree fabbricabili e di riemettere gli atti, dopo aver corretto i numerosi errori della banca dati che utilizza la società concessionaria. “La nostra proposta non era strumentale – ha detto la responsabile di Fi – era una proposta sensata che avrebbe giovato a tutti i cittadini, ma la maggioranza ha preferito, ancora una volta, di non accoglierla. Sarà nostra cura – conclude la Fersino – informare i cittadini che di fronte a proposte serie il governo cittadino ha risposto ancora di no. Diremo pubblicamente chi sono i responsabili di questa situazione”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!