Via le scritte antisemite

An ringrazia Azione Giovani

A Santa Maria al Bagno alcuni ragazzi hanno imbrattato i muri con delle scritte antisemite. An si congratula con Azione Giovani per averle già cancellate

In riferimento a quanto avvenuto a Santa Maria al Bagno, marina di Nardò, dove ignoti hanno prodotto delle scritte antisemite sulla cosiddetta “casetta dei murales ebrei”, il presidente del locale circolo di AN, Eugenio Gioffreda Chetta, esprime pubblicamente e a nome di tutto il partito, un plauso al gesto di Azione Giovani che, come suo solito, ha anticipato con i fatti le parole, provvedendo a cancellare le scritte antisemite dopo che, per giorni, erano rimaste a sfregiare la dignità della Città senza che alcuno provvedesse a cancellarle. “Di fronte ai tanti parolai – ha detto Eugenio Gioffreda Chetta – le Azioni valgono molto di più!” Giuseppe Zacà, consigliere del quartiere Marine eletto con AN, sottolinea che, ” l'attacco alla casetta dei murales rappresenta un attacco alla stessa marina di Santa Maria al Bagno, visto il ruolo fondamentale che la piccola comunità ha avuto nell'accoglienza dei profughi durante il primo dopoguerra e le ricadute turistiche che, con tutta probabilità, verranno dalla valorizzazione dell'evento storico”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!