[email protected] Incontro sul bilancio

Finanziata la fognatura bianca

Nell’ambito dell’iniziativa [email protected] si è tenuto a Noha, nei giorni scorsi presso il Circolo “Tre Torri”, l’incontro cittadino per la sperimentazione del bilancio partecipativo

Numerosi gli aderenti che hanno fatto sentire la propria voce alla presenza dell’Assessore alla Partecipazione Roberta Forte, del delegato alla frazione Daniela Sindaco, di alcuni consiglieri comunali e del Sindaco della città Sandra Antonica. Animata, quindi, la discussione sugli interventi richiesti dai nohani che, oltre alla manutenzione di opere e servizi, mirano alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale e delle tradizioni popolari. Assicurazione sugli impegni già assunti ma non ancora visibili, considerati i tempi tecnici che decorrono dalle decisioni politiche deliberate ai dovuti procedimenti gestionali/normativi, sono state espresse personalmente dal Sindaco, in relazione ad opere di sistemazione della Scuola Elementare, dei Giardini di P.zza XI settembre 2001, del piazzale del Cimitero, come pure difficoltà per vincoli giuridici sono state rilevate per la zona artigianale. Per quanto riguarda i servizi di vigilanza ed il rispetto dell’educazione stradale, richiesta a gran voce anche nei precedenti incontri con la città, il primo cittadino ha garantito, oltre alla possibilità di installare sistemi di video-sorveglianza, allo studio dei tecnici, la presenza piena dei vigili che a breve in sei entreranno a rimpinguare l’organico e che saranno impegnati a garantire in modo paritario i turni su Galatina e sulle frazioni. E’ stato aggiornato infine a breve scadenza l’appuntamento con i cittadini di Noha, che non sono e non possono essere considerati, a torto, si serie B, sia per l’impegno civico che dimostrano sia per l’attenzione che ricevono dall’Amministrazione. Siamo abituati a parlare con dati di fatto – fa sapere ora il Sindaco Antonica – e con serenità lavoriamo per realizzare ciò che promettiamo. Ma nessuno è autorizzato a strumentalizzare scelte politiche alle quali il tempo poi, per fortuna, dà ragione. Così è avvenuto per un altro problema annoso di Noha, soggetta a frequenti allagamenti, che ora trova finalmente soluzione, con il completamento della rete pluviale e l’adeguamento dei recapiti finali. E’ ufficiale, infatti, la conferma da parte della Regione che i lavori di fognatura bianca possono essere appaltati. Il progetto della frazione, preceduto da quello del Rione Italia, aveva trovato collocazione in graduatoria ma non copertura finanziaria, con la giunta Fitto. Per assicurare la realizzazione di un maggior numero di opere, per tutti i comuni che ne avevano fatto richiesta, e per le quali veniva impegnata ulteriore spesa, la Giunta Vendola disponeva successivamente di ammettere a finanziamento gli interventi con una riduzione del 25% dell’importo richiesto. Al contrario di quanto sostenuto da qualche consigliere “detrattore”, di questa disposizione se ne sarebbe avvantaggiata subito anche Noha, considerato che Galatina, per il Rione Italia, non veniva toccata dal ricorso fatto da alcuni Comuni contro il provvedimento regionale di decurtazione dei finanziamenti. Tant’è che mentre il cantiere dei lavori nel Rione Italica sta per aprire, per Noha è stato necessario attendere l’esito favorevole e definitivo del Consiglio di Stato. Al quale la Regione si è appellata per la sospensione dell’efficacia della sentenza del TAR di Lecce, che aveva disposto l’anamento dei provvedimenti di estensione della graduatoria, su ricorsi dei comuni che ne avevano contestato l’aggravio economico per le proprie casse. Il nostro Comune che ha fatto già adeguare il progetto di Noha insieme a quello del Rione Italia, ora è pronto per far partire l’appalto dei lavori. L’intervento prevede una spesa di circa 2 milioni di euro che graverà sulle casse comunali solo nella misura del 10%. Alla restante parte di 1.740.000 euro farà fronte la Regione con fondi comunitari del vecchio P.O.R. 2000-2006. Il Sindaco Antonica, nell’esprimere soddisfazione per la conclusione vittoriosa di questo lungo e travagliato iter, dichiara che con l’apertura dei nuovi bandi del programma Operativo Regionale 2007-2013, ai quali si farà molta attenzione, verranno chiesti per questa Città i finanziamenti per una sana ripresa economica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!