E adesso viene il bello

Il Lecce batte il Piacenza a e si appresta ad affrontare un mese importantissimo

I giallorossi vanno in svantaggio già al 2' del primo tempo, ma quello visto in campo al via del Mare è finalmente un Lecce grintoso, e reagisce subito aggredendo l'avversario e portando a casa i tre punti che, alla luce delle prossime giornate di campionato, appaiono veramente fondamentali. Ottima la prestazione di Benussi ed ancora una volta anche quella di Ardito che pare sempre più il vero trascinatore della squadra

Con la gara di oggi il Lecce chiude la serie casalinga che lo ha visto impegnato per due sabato di seguito al via del Mare e si appresta ad un mese di fuoco, un mese decisivo è per questo soprattutto che anche in questa giornata deve puntare al massimo risultato possibile. M ai ragazzi di mister Somma non se ne stanno certo a guardare. Infatti dopo il gol mancato di Abbruscato, già al 2’ minuto il Piacenza guadagna una punizione dalla distanza, battuta, su tutti e sul secondo palo svetta Serafini lasciato incredibilmente solo, che di prima la mette dentro e segna il gol del momentaneo vantaggio. Il Lecce, ferito, subisce l’aggressione del Piacenza ed in un paio di occasioni è provvidenziale Benussi (che al termine della partita uscirà tra i cori dello stadio). Ma attorno al quarto d’ora di gioco il Lecce inizia a suonare la carica ed il Piacenza si mostra in grave difficoltà prima: al 16’ Munari affonda in velocità e crossa la centro in area per Tiribocchi che colpisce di testa e Maurantonio devia in corner, sugli sviluppi i giallorssi guadagnano una punizione che capitan Zanchetta batte e fa il pelo alla traversa. Il Lecce attacca ancora, al 18’ Tiribocchi impegna di prima Maurantonio che ancora una volta devia in corner, battuto, sugli sviluppi Abbruscato ne approfitta e segna il gol del pareggio. Rallenta il gioco e fino alla fine dei primi 45 minuti si segnalano una ottima punizione battuta da Patrascu (di poco alta sulla traversa) ed il perfetto cross di Ardito (ancora un’ottima prestazione la sua) per Tiribocchi che colpisce di testa ma ancora una volta l’estremo difensore piacentino para. Al rientro dagli spogliatoi mister Papadopulo chiama fuori Esposito per Cottafava, ma i primi minuti di gioco sono un inferno per il Lecce, con il Piacenza che parte all’attacco ed in appena due minuti mette per tre volte il serio pericolo la porta difesa da Benussi, pericolosissimo l’ex Tulli al 12’ che, lasciato solo si trova faccia a faccia con il portiere giallorosso che però esce dai pali ed affronta l’attaccante neutralizzando l’azione. Il ritmo di gioco inizia a calare, ed inizia anche il valzer dei cambi tra le due panchine, proprio quando sembra che la partita finirà in parità, al 31’ il Lecce guadagna un corner, batte Zanchetta, e sul secondo palo svetta su tutti Diamoutene che di testa insacca e regala il 2 a 1 alla sua squadra. Il Piacenza cala negli ultimi minuti ed al Lecce non resta che gestire la partita e comunque cercare una buona occasione per aumentare il vantaggio, proprio al 49’ (sono stati ben 5 i minuti di recupero concessi dal signor Lops) Tiribocchi segna il gol del 3 a 1 e manda tutti a casa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!