Niente Caos Calmo per i giovani cattolici

Il Vaticano invita i fedeli a non vedere, e gli attori a non girare, scene di sesso

Niente Caos Calmo per i giovani cattolici cinefili. Queste le indicazioni del responsabile dei Vescovi italiani per la pastorale giovanile don Nicolò Anselmi.

In una lettera indirizzata ai giovani che parteciperanno alla Giornata Mondiale della Gioventù il responsabile della Conferenza Episcopale Italiana per la pastorale giovanile, don Nicolò Anselmi ha espresso il proprio giudizio in merito alla ormai celeberrima scena di sesso tra Moretti e la Ferrari nel loro ultimo film: “Sarebbe bello che qualcuno di questi professionisti facesse obiezione di coscienza e si rifiutasse di girare scene erotiche volgari e distruttive”. Siamo alle solite. Non sarebbe bastato invitare i fedeli a non vedere il film? Evidentemente ciò che non piace alla Chiesa, per la Chiesa, non dovrebbe piacere a nessuno. E a niente servirebbe ricordare che , spesso, i film e l’arte raccontano la vita. E il sesso fa parte della vita. Non dovrebbe fare parte della vita del clero, ma fa parte della vita della stragrande maggioranza delle persone. Il limite da non oltrepassare deve essere quello del buon gusto che, però, è un limite soggettivo e ognuno è libero di scegliere cosa vedere e cosa no. Che scene girare e che scene non girare. E’ questa la bellezza del Libero arbitrio: forse il dono più bello (per chi crede) che il Signore ha fatto agli uomini.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!